Congedo per formazione: fruibile, in determinate circostanze, anche dal personale della scuola

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Lalla – Parere Aran sulla possibilità per i dipendenti della scuola di fruire del congedo per formazione, di cui all’art. 5 della legge n. 52 del 2000.

Lalla – Parere Aran sulla possibilità per i dipendenti della scuola di fruire del congedo per formazione, di cui all’art. 5 della legge n. 52 del 2000.

Parere Aran del 4 novembre 2013

Questa Agenzia ritiene utile rilevare che il CCNL del 29.11.2007 del comparto scuola disciplina nei suoi vari articoli sia l’aspettativa sia i permessi per la formazione scolastica e professionale del personale della scuola, come ad es. l’aspettativa per motivi di studio, di cui all’art. 18, comma 2; i permessi retribuiti per diritto allo studio, le c.d. 150 ore di cui all’art. 3 del D.P.R. n. 395/88, richiamato nell’art. 146, comma 1, lett. g), del contratto, e, infine,  il diritto alla formazione in servizio per tutto il personale del comparto disciplinato nel capo VI  del medesimo CCNL.

Pertanto, il congedo per la formazione di cui all’art. 5 della legge n. 53 del 2000 di cui in oggetto, essendo finalizzato al completamento della formazione scolastica personale del dipendente e alla partecipazione ad attività formative diverse da quelle poste in essere o finanziate dal datore di lavoro, trova la sua radice ideale nel diritto allo studio su menzionato.

Di conseguenza, anche in mancanza di una propria normazione contrattuale, tale congedo è invocabile dal dipendente il quale, a causa di comprovate ragioni organizzative che possano impedire o, eventualmente, ritardare la fruizione del periodo richiesto, può vedere non accolta o differita la sua richiesta dal datore di lavoro .

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur