Congedo di paternità, neo papà a casa per dieci giorni: le info utili

WhatsApp
Telegram

Dal 13 agosto sono entrate in vigore le nuove regole che riguardano anche il congedo di paternità. La misura riguarda un periodo di dieci giorni lavorativi, non frazionabili ad ore, in favore di tutti i lavoratori subordinati, pubblici e privati.

Il diritto deve essere attivato attraverso una comunicazione scritta inviata al datore di lavoro, con un anticipo non inferiore ai cinque giorni, in relazione all’evento nascita e sulla base della data presunta del parto, con l’indicazione del giorno o dei giorni nei quali intende usufruire del congedo.

Il diritto scatta in favore di tutti i lavoratori subordinati, pubblici e privati, che si trovano nelle condizioni previste dalla norma, a prescindere dalla tipologia contrattuale di cui sono titolari (contratto a tempo indeterminato a tempo pieno o parziale, contratto a tempo determinato a tempo pieno o part-time, contratto di somministrazione, apprendistato professionalizzante, di primo livello o di alta formazione, contratto di lavoro intermittente, prestazioni occasionali accessorie ex art. 54-bis del D.L. n. 50/2017, rapporti in agricoltura e rapporti di lavoro domestico).

Come riporta il sito dell’Inps, questo diritto è autonomo, quindi aggiuntivo a quello della madre. Un aiuto ulteriore per le famiglie.

Il padre dipendente privato deve comunicare al datore di lavoro la volontà di fruire del congedo con almeno 15 giorni di anticipo. La presentazione della richiesta all’Inps, deve invece avvenire online, tramite il servizio dedicato sul sito internet dell’istituto.

il congedo di paternità è stato istituito con la legge 92/2012 ed originariamente era prevista una sola giornata di astensione obbligatoria e ulteriori due giornate di facoltativa da godere in alternativa alla madre.
Sempre la legge 92/2012 ha previsto che le norme istituite valessero da subito per il settore privato e che fossero inoltre dei “principi per la regolazione dei rapporti dei dipendenti pubblici“.

Le norme attuative di armonizzazione da parte del Ministero per la pubblica amministrazione però non sono ancora state scritte e pertanto, al momento, il congedo di paternità al momento è previsto unicamente per i lavoratori del settore privato.

DECRETO LEGISLATIVO

Scarica il messaggio INPS

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023: requisiti di accesso e corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, offerta in scadenza