Congedo biennale per assistere papà con legge 104. Chiarimenti

di Paolo Pizzo

item-thumbnail

L’età avanzata di uno dei coniugi permette ad uno dei figli di usufruire del congedo biennale per assistere il genitore con legge 104 art. 3 comma 3?

Sono un Assistente Tecnico di ruolo. Volevo sapere se posso usufruire del congedo biennale per assistere mio papà con handicap grave art. 3 comma 3 legge 104/92. Mia mamma ( siamo in attesa che gli vengano riconosciute alcune patologie invalidanti da parte della commissione medica) ha 75 anni e non può per problemi di salute assistere mio papà. Abbiamo la stessa residenza. Devo aspettare il verbale di mia mamma o posso già usufruire del congedo? Ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti.

La nuova legislazione

Uno dei “figli conviventi” della persona disabile in situazione di gravità può fruire del congedo, nel caso in cui il “coniuge convivente”/ la “parte dell’unione civile convivente” ed entrambi i genitori del disabile siano mancanti, deceduti o affetti da patologie invalidanti.

Il Ministero del Lavoro ha chiarito che l’età avanzata di uno dei familiari non permette da sola lo “scorrimento” di parentela. La legge consente l’ampliamento della platea dei familiari legittimati a fruire del congedo, solo in presenza di una delle situazioni individuate dal medesimo decreto, comprovate da idonea documentazione medica. Ciò in quanto si ritiene che i soggetti affetti da tali patologie non siano in grado di prestare un’adeguata assistenza alla persona in condizioni di handicap grave.

In base a quanto sopra il diritto a fruire dei congedi in questione può essere goduto da un soggetto diverso dal precedente “titolare” solo in ragione delle ipotesi tassativamente indicate dal Legislatore, fra le quali rientra quella legata alla presenza di “patologie invalidanti”. In tal senso, pertanto, l’età avanzata del titolare del diritto non costituisce un requisito sufficiente per legittimare il godimento del congedo da parte di altri soggetti titolati.

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
Argomenti:
ads ads