Congedo biennale, ferie e permessi per motivi familiari, permessi per esami e concorso

Stampa

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica “Chiedilo a Lalla”. Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Fruizione del congedo biennale: bisogna attendere il decreto di concessione del Dirigente?

Dsga – Buongiorno, gradirei chiarimenti sulla modalità di comunicazione al dipendente del congedo biennale L. 104/92. Il dipendente fa domanda di congedo biennale 8 giorni prima della data di inizio dello stesso. La scuola protocolla il decreto, però non viene firmato dal Dirigente Scolastico. La scuola sostiene che il dipendente si può ritenere in congedo ugualmente anche se il decreto non è firmato e non viene notificato in nessun modo al dipendente stesso. Ma un decreto non firmato e non notificato che valore ha? Il dipendente non rischia di risultare assente ingiustificato?  Grazie.

Ferie durante i periodi di attività didattica per i docenti di ruolo: spettano 6 giorni che, motivati, possono essere convertiti in permesso per motivi personali/familiari

Doroty  – Salve, sono una docente di ruolo della scuola primaria. Non sappiamo ancora la data precisa, ma tra febbraio/marzo mio marito dovrà subire un intervento chirurgico fuori città e vorrei sapere in anticipo da voi se in tal caso posso chiedere 3 giorni di permesso per motivi familiari più eventualmente anche 2 di ferie per un totale di 5 giorni per poter stare con lui. Avrei bisogno anche di sapere se è obbligatorio presentare documentazioni mediche specifiche e spiegare il motivo della mia richiesta al dirigente: vorrei evitare di confidare il tipo di intervento a cui deve sottoporsi. Grazie!

Il permesso per “concorso od esami” può essere richiesto per un esame universitario? Chiarimenti

Giuseppe – Sono un docente (laureato) a tempo indeterminato di scuola superiore, iscritto ad una università telematica per il conseguimento di una seconda laurea. Non avendo richiesto di usufruire delle 150 ore per permessi per diritto allo studio assegnati dall’U.S.R. e dovendo sostenere un esame universitario ho chiesto un permesso per concorsi ed esami ex art. 15 CCNL. La mia dirigente scolastica ritiene che io non possa chiedere tale permesso perché tra gli esami di cui all’art. 15 non rientrano gli esami universitari, essendo io già laureato e facendo riferimento il termine “esami” agli esami di un eventuale concorso. Ha ragione la dirigente scolastica? Nei permessi per esami ex art. 15 CCNL rientrano anche gli esami universitari per il conseguimento di una ulteriore laurea oltre quella di cui si è già in possesso e con la quale c’è stato l’accesso alla docenza? Nei giorni in cui dovrò sostenere gli esami universitari posso assentarmi con un permesso ex art. 15 CCNL Scuola? Grazie.

Permesso per lutto: entro quanto tempo dall’evento è possibile utilizzarlo?

Elisabetta – Buongiorno, Sono un’insegnante di scuola media 1 grado, vorrei sapere se il fatto luttuoso avviene durante la sospensione delle attività didattiche (vacanze di Natale) si ha diritto ugualmente ai 3 giorni di permesso retribuito per il lutto? Grazie.

Concessione del congedo biennale. Chiarimenti per il Dirigente

Dirigente scolastico – Si richiede la vostra consulenza in merito al congedo straordinario ex art. 42 del D.lgs. 151/2001 richiesto da una docente nel cui nucleo familiare sono presenti due persone disabili in situazione di gravità, conviventi, e precisamente Suocera e Cognato. Entrambi sono già assistiti in maniera continuativa ed esclusiva dalla docente che beneficia dei permessi mensili (ex art. 33 legge 104/92). Le due persone disabili hanno dichiarato, inoltre, di voler essere assistiti dalla docente (Circolare INPS n. 90 del 23/05/2007). Il marito della docente, figlio e fratello delle due persone disabili, non ha fatto richiesta del congedo. Si chiede pertanto, considerata la presenza di 2 conviventi disabili in situazione di gravità, con affinità di primo e di secondo grado, se la docente può usufruire del congedo straordinario ex art. 42 del D.lgs. 151/2001?

I 3 gg. di permesso legge 104/92 possono essere fruite in ore?

Antonella –  Salve, sono una docente di scuola primaria assunta a tempo indeterminato. Usufruisco dei 3 giorni di permesso L. 104 (per mia madre disabile). Vorrei sapere se è possibile frazionarli in ore.  Grazie mille.

Chiedilo a Lalla

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!