Congedo biennale e permessi leggi 104/92. Chiarimenti

Stampa

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica “Chiedilo a Lalla”. Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

I giorni di permesso legge 104/92 devono essere riproporzionati per i dipendenti in part time?

Scuola – Si chiede, gentilmente, se una dipendente con contratto part-time può usufruire dei tre giorni mensili L. 104 o gli stessi devo essere proporzionati  all’orario di servizio. Si ringrazia per la preziosa e puntuale collaborazione.

Congedo biennale e permessi leggi 104/92. Chiarimenti

Docente – sono titolare di 104 art.3 comma3, per assistenza al genitore, sono un docente di ruolo e quest’anno sono stato nominato fuori regione e dovrò rimanerci per 3 anni. Inoltre, ho un figlio che compirà 12 anni il prossimo novembre. La mia domanda è questa: posso usufruire dei 2 anni di congedo retribuito? Se inizio a prendere i 3 giorni mensili, ci sono conseguenze sul mio diritto al suddetto congedo retribuito di 2 anni? Ci sono condizioni particolari o formalità da seguire per usufruire del suddetto congedo o dei suddetti congedi retribuiti? Vi sarei veramente grato se mi aiutaste.

Collaboratore scolastico che fruisce dei permessi 104/92 e altro soggetto che gli presta assistenza. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Salve, con la presente si sottopone alla vs cortese attenzione il seguente caso: Nel ns. Istituto prestano servizio due coniugi Collaboratori scolastici. Il marito ha presentato richiesta per la fruizione della L. 104/92 art. 3 c. 3 per uso personale, contemporaneamente la moglie presenta richiesta per fruire dei 3 gg. mensili per assistere il marito quando deve andare a fare la terapia. Il quesito è: possono due dipendenti (marito e moglie) fruire dei permessi per la stessa persona? Nella speranza di aver posto in modo chiaro il quesito, si ringrazia per le consulenze sempre preziose e si porgono cordiali saluti.

Aspettativa per motivi di famiglia dopo anno sabbatico e servizio l’1/9. Chiarimenti per la scuola.

Scuola – Buongiorno, con la presente si chiede vs gentile parere in merito alla seguente situazione: docente titolare nella scuola X ottiene trasferimento dal prossimo 1° settembre nel ns Istituto. La scorsa settimana ha portato a scuola richiesta di essere collocata in aspettativa non retribuita per motivi di famiglia dal 1° settembre fino al 28/02/2017 (sei mesi). E’ stato richiesto il prospetto assenze alla precedente scuola di titolarità, la quale comunica che la stessa ha fruito di un periodo di 5 mesi della stessa tipologia di assenza nell’a.s. 14/15 di un anno di assenza per aspettativa anno sabbatico nel corrente anno scolastico 2015/16. La mia domanda è: può la docente iniziare l’aspettativa dal 1° settembre senza assumere servizio nella ns nuova scuola di titolarità? Il posto dovrà essere coperto con una supplenza breve trattandosi di soli 6 mesi di assenza? In attesa di cortese riscontro si porgono cordiali saluti.

Mio marito lavora all’estero. Che tipologia di aspettativa mi spetta?

Paola  – Sono una docente di ruolo . Sto per terminare il periodo di congedo parentale per I miei due gemelli nati il 18/4/2015 . Mio marito Lavora all’ estero e vorrei astenermi dal lavoro ancora per il prossimo anno scolastico ma non vorrei chiedere l’ aspettativa per motivi familiari. Non ho ancora usufruito delle malattie per loro . Cosa potrei chiedere? Per quanto tempo complessivamente? Grazie.

Chiedilo a Lalla

Stampa

Eurosofia. Acquisisci punteggio in tempi rapidi per l’aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora