Congedo biennale e permessi 104. Consulenza

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica “Chiedilo a Lalla”. Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Congedo biennale: il contatore non può superare 24 mesi nell’arco della vita lavorativa. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Gentile redazione, si chiede  un chiarimento in merito al congedo straordinario retribuito biennale. Un docente a tempo indeterminato in servizio presso questo Istituto presta assistenza in maniera esclusiva a n. 3 familiari portatori di handicap  in possesso di certificazione L. 104/1992  art. 33 comma 3. Nello specifico  per la madre convivente e per n. 2  figli.   Negli anni passati ha già usufruito del congedo biennale per il medesimo figlio per n. 284 gg. Il docente ha chiesto a questa segreteria se può usufruire del congedo biennale per tutti e 3  i suoi assistiti  per un totale di 6 anni (ovviamente decurtando quelli già presi per un figlio). Sarebbe inoltre sua intenzione chiedere nell’ambito dello stesso mese 20 gg. di congedo biennale e per i restanti gg. lavorativi 9 gg. di permessi di cui all’art. 33, comma 3, della L. 104/92. Si chiede se le richieste del docente possano essere accordate. Nell’attesa di un cortese cenno di riscontro, si porgono distinti saluti. La segreteria

Congedo biennale e permessi 104. E’ possibile la fruizione nello stesso mese. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Gentili consulenti, sono a chiedere se è possibile fruire di “Congedo  biennale straordinario assistenza H in modo frazionato  intervallato da permessi L 104” ( i tre al mese per intenderci) e se, passando da una natura giuridica di assenza  ad un’altra ( Congedo- permesso)  e’ obbligatoria l’effettiva  presa di servizio di almeno un giorno. Ringrazio per la consueta collaborazione. Ufficio personale CPIA

Chiedilo a Lalla

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione