Congedi con figli in Dad, il governo verso il rinnovo della misura. Venerdì Consiglio dei ministri. Gli ultimi aggiornamenti

Stampa

Governo al rush finale sul doppio binario del decreto fiscale e del documento programmatico di Bilancio da approvare in Consiglio dei ministri domani, venerdì 15 ottobre.

A quanto apprende l’Adnkronos, il decreto dovrebbe essere un ‘omnibus’ con gli interventi fiscali, un pacchetto di norme del ministero del Lavoro e alcuni rifinanziamenti, come emerso negli ultimi giorni, o potrebbe ‘sdoppiarsi’ in due decreti.

Per la legge di Bilancio vera e propria, il governo potrebbe concedersi qualche giornoin più, visto che la notifica alle Camere è fissata entro il 20, ma già in passato è slittata di qualche giorno.

Decreto fiscale, cosa può cambiare

Sul fronte fiscale il governo studia un pacchetto di norme per facilitare il contribuente a rimettersi in regola con il fisco dopo la moratoria su cartelle e rateizzazioni della definizione agevolata scaduta il 31 agosto. Sul tavolo l’ipotesi concedere 4 mesi in più per il pagamento delle cartelle notificate dal primo settembre visti gli effetti economici dell’emergenza Covid.

L’esecutivo ragiona anche ad una rimodulazione dei termini per saldare le rate della rottamazione ter e del saldo e stralcio e l’estensione del numero di rate il cui mancato pagamento determina la decadenza dei provvedimenti di rateizzazione in corso prima dell’inizio della sospensione Covid-19.

Nel provvedimento troverebbero spazio anche le risorse per rifinanziare fino al 31 dicembre ulteriori 13 settimane di cassa integrazione con causale Covid, senza contributo addizionale, anche al fine di gestire l’uscita ‘graduale’ dal blocco dei licenziamenti (in programma per i 31 ottobre) per il terziario, le piccole imprese, oltre che i comparti manifatturieri della moda, del tessile e delle calzature.

CONGEDI CON FIGLI IN DAD -Nel decreto legge potrebbe confluire anche la norma per i congedi parentali, retribuiti al 50%, per i genitori con i figli in quarantena o in dad.

RISORSE PER QUARANTENA. Nel decreto legge anche le risorse (circa 900 milioni) per rifinanziare la quarantena retribuita assimilandola alla malattia.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur