Confermiamo la trasformazione dell’emendamento sull’Invalsi in ordine del giorno

di Lalla
ipsef

Bruno Moretto – Ai sensi della legge sulla stampa chiediamo la rettifica della notizia divulgata dall’ANDIS secondo la quale l’emendamento promosso da 13 associazioni, sostenuto da più di 5000 insegnanti, genitori e studenti e presentato al Senato da IDV e PD, sarebbe stato respinto in data 30 marzo. Il 30 marzo non è successo un bel nulla, nel senso che il 29 è stato approvato tramite voto di fiducia l’intero DL n.5.

Bruno Moretto – Ai sensi della legge sulla stampa chiediamo la rettifica della notizia divulgata dall’ANDIS secondo la quale l’emendamento promosso da 13 associazioni, sostenuto da più di 5000 insegnanti, genitori e studenti e presentato al Senato da IDV e PD, sarebbe stato respinto in data 30 marzo. Il 30 marzo non è successo un bel nulla, nel senso che il 29 è stato approvato tramite voto di fiducia l’intero DL n.5.

Invece il 27 marzo, come si può facilmente accertare sul sito del Senato, la Commissione referente per il DL n. 5 (semplificazioni) ha accolto la trasformazione dello stesso nell’ordine del giorno che alleghiamo e che è stato accolto dal governo.

"Il Senato, in sede di esame del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, recante disposizioni urgenti in materia di semplificazione e sviluppo (A.S. 3194),

impegna il Governo affinché, ai fini di un adeguato potenziamento del sistema nazionale di valutazione delle istituzioni scolastiche, siano assicurati adeguati criteri, tra cui la previa individuazione con metodo statistico del campione su cui effettuare le rilevazioni, nonché la somministrazione delle prove mediante rilevatori esterni adeguatamente formati e la diffusione dei risultati alle istituzioni scolastiche coinvolte"

Riteniamo che ognuno possa avere diverse opinioni sulle modalità di somministrazione dei test Invalsi, ma che sia necessario come minimo dare informazioni corrette.

Ass. ne naz.le Scuola della Repubblica, CISP-Centro Insegnanti Scuola Pubblica- Roma, Coordinamento Scuole Secondarie- Roma, Comitato bolognese Scuola e Costituzione, CIP Ass. Nazionale, Gdl dell’assemblea genitori e insegnanti delle scuole di Bologna e provincia, Comitato Genitori ed Insegnanti per la Scuola Pubblica di Padova, ScuolaFutura Carpi, Coordinamento Buona Scuola Carpi, La scuola siamo noi Parma, Ass. di Firenze Per la scuola della Repubblica, CGD Pordenone, RSU Iqbal Masih Roma"

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare