CONFAL: inaccettabile la revoca banca ore collaboratori scolastici

di redazione

item-thumbnail

Comunicato Confal – La Circolare 2/2020 della Presidenza Consiglio dei Ministri ha stabilito che per quanto riguarda la gestione del personale ATA, il lavoro agile diviene la modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa, eccetto i casi in cui non può essere svolto, come ad esempio nel caso dei collaboratori scolastici.

Per i collaboratori scolastici e per tutti colori i quali non possono svolgere il lavoro in modalità agile, qualora la scuola resti aperta per esigenze indifferibili con contingente di personale minimo o resti chiusa fisicamente, la gestione avviene ricorrendo agli “strumenti delle ferie pregresse, del congedo, della banca ore, della rotazione e di altri analoghi istituti, nel rispetto della contrattazione collettiva” e, dalla dispensa dal servizio.

In merito a questa assurda questione, Il prof. Raffaele Di Lecce segretario generale della Confal Federazione Scuola, denuncia comportamenti lesivi a danno del personale ATA “collaboratori scolastici” esercitati da parte di dirigenti scolastici, che illegittimamente stanno revocando prestazioni di lavoro straordinario maturate da inizio anno scolastico fino all’emergenza Covid 19 e autorizzate dagli stessi dirigenti scolastici. Questa O.S. invita gli organi istituzionali ad intervenire onde evitare inutili contenziosi.

Tale condizione iniqua e lesiva per i dipendenti è inaccettabile conclude il segretario Di Lecce.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione