Il concorsone a cattedra non è stato roba per giovani

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Lalla – Il dato che maggiormente ha destato impressione tra quelli comunicati dal Ministero con l’operazione trasparenza è stato quello relativa all’età media dei vincitori, che è di 35 anni.

Lalla – Il dato che maggiormente ha destato impressione tra quelli comunicati dal Ministero con l’operazione trasparenza è stato quello relativa all’età media dei vincitori, che è di 35 anni.

Ma il Ministero – afferma il sindacato Anief – non può prendersela che con se stesso, visto che nel bando di concorso, atteso da 13 anni, ha escluso dalle prove tutti coloro che si sono laureati dopo il 2002

"Con la preclusione a tutti i laureati negli ultimi dieci anni – commenta Marcello Pacifico, presidente Anief e segretario organizzativo Confedir – il Miur ha creato i presupposti per aggravare, anziché alleggerire, l’età media dei docenti italiani. Che, è bene ricordare, è già la più alta al mondo. Il nostro sindacato aveva denunciato da tempo questa situazione paradossale. Tra l’altro aggravata dalla ‘fuga’ dei commissari, a seguito del pericolo di lavorare in estate nei giorni di ferie e dei compensi irrisori loro destinati dall’amministrazione".

"Eppure dal rapporto CNEL sul mercato del lavoro 2012 2013 risulta che l’insegnamento – ricorda ancora Marcello Pacifico – è al quinto posto delle professioni predilette dal sesso femminile. Non a caso l’85% del corpo insegnante italiano è composto da donne (mentre per gli uomini è solo 15esimo posto). L’inspiegabile decisione del Miur di ammettere al concorso solo laureati prima del 2002 ha però bloccato sul nascere questa importante chance".

Anche secondo la FLC CGIL i dati del Miur restituiscono una fotografia dei vincitori che smentisce tutte le motivazioni che erano state addotte per l’emanazione del concorso.

"Non è stato un concorso per giovani – scrive la FLC CGIL – né un concorso che ha premiato un merito diverso da quello dei docenti che da anni garantiscono il funzionamento delle scuole. Il dato più eclatante è che il 70% dei vincitori è già incluso in graduatoria ad esaurimento a dimostrazione che non si tratta di docenti privi di "merito". L’altro dato interessante è quello relativo all’età dei vincitori: oltre il 50% ha più di 35 anni: come coloro che sono inclusi nelle graduatorie".

Il docente più giovane ad aver vinto il concorso appartiene alla classe di concorso C430, Laboratorio di edilizia, alla quale si accede con il solo diploma e senza sbarramento temporale: si tratta di Gaia Triscornia, 21 anni, assunta in Toscana.

Il comunicato del MIUR del 30 settembre 2013

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur