Concorso TER fase straordinaria: chi accede con la laurea deve avere i 24 CFU entro il 31 ottobre 2022. Anno di servizio non è obbligatorio

WhatsApp
Telegram

Concorso fase straordinaria PNRR, il terzo con caratteristiche non da concorso ordinario per requisiti e struttura delle prove. Il bando è atteso nelle prossime settimane ma i requisiti sono noti già dalla modifica del DL 59/2017 con il DL 36/2022 convertito nella 79/2022.

Il Ministero inoltre ha già presentato ai sindacati le BOZZE dei nuovi Regolamenti che disciplineranno i concorsi, sia della fase transitoria sia delle fase a regime.

Sui testi il CSPI ha già espresso il proprio parere e si attende l’oK dall’Europa per poter avviare la macchina organizzativa dei concorsi.

I requisiti di accesso per i posti comuni della scuola secondaria

  • laurea coerente con la classe di concorso oggetto del concorso + abilitazione per la specifica classe di concorso oppure
  • tre anni di servizio negli ultimi cinque, entro il termine di presentazione della domanda, svolti presso le scuole statali, anche non continuativi, di cui almeno uno specifico oppure
  • laurea coerente con la classe di concorso oggetto del concorso + 24 CFU conseguiti entro il 31 ottobre 2022

Gli ITP (tabella B del DPR 19/2016) possono accedere con

  • laurea di primo livello + abilitazione oppure
  • diploma di accesso alla classe di concorso (il requisito sarà in vigore fino al 31 dicembre 2024).

Cosa si intende con “laurea coerente con la classe di concorso”

I 24 CFU se conseguiti entro il 31 ottobre 2022

Questo è lo sbarramento posto dal DL 36/2022, che magari immaginava un iter diverso per il percorso abilitazione/concorso, ma tant’è la data è rimasta quella e le Università non hanno più avviato corsi PF24 nel 2022/23.

Ricordiamo: i 24 CFU non sono “astratti” nella domanda del concorso verrà richiesta la data e l’ente di conseguimento affinché l’Amministrazione possa operare il controllo.

Risposte ai quesiti

Alcune risposte ai quesiti proposti a [email protected]

Scrivo per chiedere delucidazioni in merito ai requisiti per partecipare al concorso docenti 2023.
Sono in possesso dei titoli necessari (laurea+ CFU che completano la classe di concorso), comprensivo dei 24 CFU acquisiti entro il 31/10/2022, per la classe di concorso A18. Sono iscritta nelle GPS di II fascia per la provincia di Pordenone ma non ho Mai ottenuto una supplenza sino ad ora.
Vorrei sapere se posso partecipare lo stesso al concorso pur non avendo mai prestato servizio per quella classe di concorso.

La risposta è affermativa. Laurea + 24 CFU è titolo sufficiente per l’accesso al concorso.

Un altro titolo è “tre anni di servizio negli ultimi cinque, di cui uno specifico per la classe di concorso richiesta, svolti nella scuola statale anche in modo non continuativo”.

I due requisiti sono alternativi, non sono necessari entrambi.

Accedere con un requisito o l’altro influenzerà invece il corso successivo da seguire per conseguire l’abilitazione per cui chi è in possesso di entrambi i requisiti deciderà su cosa sarò meglio investire, ma chi ha un solo titolo accede con quello e poi affronta il percorso ad esso collegato.

Ne abbiamo parlato in

Nuovo Concorso docenti scuola secondaria con tre anni di servizio o 24 CFU, chi lo supera ottiene l’abilitazione?

Secondo quesito

A breve conseguirò la laurea magistrale in Scienze pedagogiche LM-85.L’ università mi ha assicurato che è abilitante e che posso partecipare ai concorsi anche se non ho i 24 CFU. Potrei avere una vostra conferma e sapere se uscirà il concorso per la mia classe?

Come indicato nella parte iniziale dell’articolo, la laurea da sola non costituisce titolo di accesso al  primo dei concorsi attesi della fase straordinaria PNRR. Ci chiediamo come mai lei non abbia conseguito i 24 CFU entro il 31 ottobre 2022, essendo ancora studente universitario.

Con requisito laurea (la laurea deve essere coerente con la classe di concorso richiesta, come spiegato, avere cioè i CFU richiesti dal Ministero) il percorso per l’insegnamento diventa

percorso abilitante 60 CFU + concorso + anno di prova a tempo determinato + lezione simulata e trasformazione del contratto in a tempo indeterminato.

Il percorso abilitante sarà avviato nel corso del 203/24 ma il relativo decreto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale solo lo scorso 25 settembre, pertanto bisognerà attendere l’accreditamento delle Università.

In questa pagina stiamo raccogliendo i link delle Università che man mano manifestano l’intenzione di aderire al percorso di formazione iniziale per gli insegnanti.

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Reclutamento e Concorso secondaria

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri