Concorso sul Semestre di Presidenza italiana del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, oggi la premiazione delle scuole

WhatsApp
Telegram

Come percepiscono studentesse e studenti il Consiglio d’Europa, i suoi compiti e il suo funzionamento? Per rispondere basterebbe sfogliare i tanti, originali e interessanti elaborati arrivati dalle Scuole secondarie di I e II grado che hanno partecipato al Concorso nazionale “Il Semestre della Presidenza italiana del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa”, indetto dal Ministero dell’Istruzione in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, di cui si è svolta oggi la premiazione.

Dalla partecipazione attiva dei più giovani al processo democratico al concetto di inclusione, dalla giustizia adatta all’infanzia fino alla digitalizzazione, per citarne solo alcuni, sono molteplici e diversi i temi su cui i ragazzi hanno potuto riflettere per articolare le proprie proposte, tutti in linea con la strategia del Consiglio d’Europa per i diritti del fanciullo e in chiara armonia con una delle tre aree prioritarie del Semestre di Presidenza italiano dedicato anche alla tutela dei diritti dei minori. Tra coloro che hanno presentato testi scritti, realizzato video o interpretato in chiave artistica gli argomenti proposti dal Concorso, sono state 9 le scuole vincitrici.

Per la Secondaria di I grado: l’Istituto Comprensivo di Fara Filiorum Petri (CH), con lo scritto dal titolo “Essere donne”; l’Istituto Comprensivo “Martin Luther King” di Caltanissetta, con il video dal titolo “Aiutiamo ogni bambino”; l’Istituto Comprensivo “Salvatore Quasimodo” di Ragusa, con l’elaborato artistico “Vittoria dei diritti”.

Per il biennio della Secondaria di II grado: il Liceo delle Scienze umane “Vito Fornari” di Molfetta (BA), con lo scritto “Una giustizia a misura di minore. Il caso Eitan”; il Liceo artistico IIS “Pertini – Santoni” di Crotone, con l’elaborato artistico “Libertà”; il Convitto Nazionale “Torquato Tasso” di Salerno, Liceo Classico Europeo, con il video “Diritto all’istruzione”.

Per il triennio della Secondaria di II grado: il Liceo “Giovan Pietro Vieusseux” di Imperia, sezione di Pieve di Teco, con lo scritto “Intervista al dott. Umberto Valente, dalla Liguria al resto del mondo, sempre al servizio degli altri”; il Liceo classico e musicale coreutico “Gioacchino da Fiore” di Rende e Torano Castello (CS), con l’elaborato artistico dal titolo “Vòtati alla vita!”; il Liceo scientifico “Michele Cipolla” di Castelvetrano (TP), con il video “Studiare: diritto o privilegio. Per un’istruzione più equa”.

Alla cerimonia, tenutasi presso la Sala “Maria Montessori” del Ministero dell’Istruzione, e aperta da un video messaggio del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, hanno partecipato Michael Remmert (Directorate General of Democracy Council of Europe), collegato da remoto, il Direttore Generale Antimo Ponticiello (Direzione Generale per lo Studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico del Ministero dell’Istruzione) e il Cons. Pier Luigi Gentile (Direzione Generale per gli Affari Politici e di Sicurezza del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale), moderati da Clara Rech (Direzione Generale per lo Studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico).

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur