Concorso studenti “Articolo 9 Costituzione”, 9 giugno premiazione vincitori alla Camera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato Miur – Conoscere le scoperte fatte dagli scienziati del proprio territorio, scoprire le ricerche più attuali della scienza, provare ad applicare le conoscenze scientifiche e tecniche apprese a scuola ai problemi di oggi. Sono questi alcuni degli obiettivi che gli studenti dovevano centrare nella quinta edizione del Progetto e Concorso Nazionale Articolo 9 della Costituzione. Oggi e domani le due giornate conclusive a Roma, con un dibattito il primo giorno al Consiglio nazionale delle Ricerche sui lavori presentati e la premiazione dei vincitori l’indomani alla Camera.

Un’edizione speciale con molte novità, quella dell’anno scolastico 2016/2017 di Articolo 9 della Costituzione, a partire dal tema: “Cittadini partecipi della ricerca scientifica e tecnica”, scelto per promuovere l’attenzione verso la scienza in chiave di partecipazione responsabile e di consapevolezza per le trasformazioni che produce insieme alla tecnica .

Al percorso hanno partecipato 538 classi, provenienti da tutta Italia e anche dalle scuole italiane all’estero, quasi 11mila studentesse e studenti di tutti gli ordini scolastici. Per la prima volta quest’anno sono state infatti coinvolte anche le scuole primarie, alle secondarie di primo e secondo grado. Decisiva la collaborazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche nell’organizzazione di tanti incontri nelle principali sedi della ricerca in Italia e della Rai, Main Media Partner del Progetto con Radio3, Rai Cultura e Rai Italy. Accanto ai prodotti video, il concorso prevedeva anche una sezione fotografica, risposte alla domanda rivolta ogni domenica dal “Sole24Ore”. I video vincitori e finalisti quest’anno saranno visibili oltre che sul sito del Progetto, www.articolo9dellacostituzione.it, anche in un apposito spazio del sito di Rai Scuola. Altra importante novità di questa quinta edizione è la sezione speciale “Progetti didattici”, pensata per gli insegnanti delle primarie e per le idee che mettono in pratica per suscitare in classe l’interesse per la ricerca scientifica e tecnica.

Oltre alle novità, anche la conferma del successo presso le scuole segnato dalle tante adesioni a un percorso formativo – iniziato il 2 dicembre nell’Aula del Senato e concluso il 10 aprile al Miur con la Giornata ‘Alfred Nobel’ – costituito da lezioni, incontri e laboratori in tutta Italia, dalla partecipazione attiva alle trasmissioni in diretta di Radio3 Scienza, dalle ricerche svolte nelle scuole e nei luoghi più diversi.

Il Progetto, promosso per il quinto anno consecutivo dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca-Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e per la valutazione del sistema nazionale di istruzione, dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche e dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo-Direzione generale Educazione e ricerca, è stato realizzato con la collaborazione scientifica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), in collaborazione con il Senato della Repubblica, la Camera dei deputati, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero della Difesa, il Dipartimento per la formazione superiore e per la ricerca del MIUR, il Museo nazionale della scienza e della Tecnologia di Milano, la «Domenica» de «Il Sole24Ore».

I nomi delle scuole e delle classi vincitrici verranno annunciati venerdì 9 giugno alle ore 11 alla Camera dei Deputati nel corso di una cerimonia che sarà aperta dai rappresentanti istituzionali dei soggetti promotori, che ricorderanno l’obiettivo principale del concorso: trasmettere esempi positivi di impegno per la ricerca scientifica e suscitare interesse per la responsabilità assunta in prima persona da parte dei giovani. Per i vincitori della sezione video e fotografia in premio la tradizionale realizzazione artistica VetrArt9 creata per il Progetto dal Liceo “Enzo Rossi” di Roma. Menzioni speciali arriveranno da Rai Radio3, dagli studenti del Master in Management dei Beni culturali dell’Università di Roma Tre, dall’Istituto Centrale per la Grafica. Un premio speciale per i migliori contenuti scientifici sarà assegnato dal CNR. Nel corso della cerimonia di premiazione anche quest’anno la redazione della «Domenica» de «Il Sole24Ore», assegnerà il suo riconoscimento al miglior contributo pervenuto per la sezione La Domanda al Sole 24 Ore.
La giornata conclusiva è preceduta, oggi alle 15 nella sede del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) di Roma, dall’incontro “Dialoghi attorno all’Articolo 9” con gli studenti del Concorso. Dopo il saluto del Presidente del CNR, Massimo Inguscio, e l’intervento di Fiorenzo Galli, Direttore Generale del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia di Milano, dal titolo La cultura scientifica nella Società 5.0, le classi finaliste si confronteranno con docenti, esperti, alcuni relatori e componenti della giuria sui temi del progetto e sui lavori realizzati. In contemporanea, visita didattica per i finalisti delle scuole secondarie di primo grado a cura del Servizio educativo del Museo Nazionale Romano – Terme di Diocleziano.

La preparazione è stata sostenuta infatti da un intenso ciclo di 19 incontri che si sono tenuti tra gennaio e aprile in tutta Italia, trasmessi in diretta streaming, con il contributo di studiosi e interpreti della vita scientifica e culturale nazionale e internazionale. Le classi hanno avuto inoltre l’opportunità di partecipare a visite e laboratori didattici coordinati dal Centro per i servizi educativi del museo e del territorio della Direzione generale Educazione e ricerca del MiBACT. Radio 3 Scienza ha dedicato una trasmissione al Progetto per tredici settimane consecutive, con la partecipazione in diretta delle classi.

Alla fine sono stati 250 i cortometraggi pervenuti, della durata di 4 minuti circa, nei quali i ragazzi hanno esplorato in modo personale, attento e appassionato punti di vista nuovi e proposto idee e buone pratiche, a partire dai due temi del progetto. Le scuole primarie e secondarie di primo grado hanno lavorato per Riscoprire e far rivivere storie di scienziati, invenzioni, scoperte scientifiche e luoghi della ricerca, mentre alle scuole secondarie di secondo grado è stato affidato il compito di Esplorare e scoprire i percorsi della ricerca scientifica e tecnica di oggi.
Anche il momento della valutazione ha rappresentato un modo più dinamico di fare scuola e sentirsi comunità educativa. Grazie ai principi della peer education tutti i lavori pervenuti sono stati valutati e preselezionati, per categoria di scuola, dagli studenti. Solo dopo questa prima fase di selezione dei “finalisti” si è arrivati all’individuazione, da parte di una giuria di studiosi, esperti, rappresentanti delle Università e del mondo del giornalismo, dei vincitori.
Accanto al concorso audio-video è tornato anche quest’anno il Concorso fotografico, realizzato con la collaborazione dell’Istituto Centrale per la Grafica del Mibact e del Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo di Milano. Tutti inediti e postati su Instagram con l’hashtag #articolo9dellacostituzione1617, gli scatti hanno restituito immagini di Scienziati, invenzioni, scoperte e luoghi della ricerca da…riscoprire, nella regione nella quale vivi.
Per maggiori informazioni: www.articolo9dellacostituzione.it, [email protected]

Versione stampabile
soloformazione