Concorso straordinario ter, ci siamo: bando in arrivo nei prossimi giorni. 30mila posti che possono diventare 40mila

WhatsApp
Telegram

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha firmato due decreti apriranno la strada a una prima tranche di 30.000 nuove assunzioni nel settore scolastico entro la fine dell’anno.

La cifra potrebbe ulteriormente crescere, toccando la soglia dei 40.000 posti, grazie al recupero delle assunzioni mancate a settembre.

Secondo quanto segnala Italia Oggi, la pubblicazione del bando sarebbe imminente. Lecito, dunque, aspettarsi entro metà novembre la pubblicazione del dispositivo che darebbe il via alla procedura concorsuale. Nel bando ci saranno le istruzioni per la presentazione della domanda, con pagamento della relativa tassa di partecipazione.

Come abbiamo scritto, i decreti delineano requisiti di accesso e prove da sostenere per aspiranti docenti sia nella scuola dell’infanzia e primaria che nella secondaria di primo e secondo grado. Inoltre, grazie all’approvazione della Commissione Europea, questi nuovi posti contribuiranno al target di 70.000 docenti da assumere entro il 2024 come parte del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr).

Il Ministero ha già avuto, ad inizio settembre, l’autorizzazione a bandire i concorsi docenti per coprire 30.216 posti vacanti, suddivisi tra 21.101 su posto comune e 9.115 su posto di sostegno.

Nell’ultima riunione al Ministero aveva anticipato ai sindacati di aver avviato la richiesta al MEF per incrementare il numero di ulteriori 14.338 posti residui dalle immissioni in ruolo 2023/24 (anche se il conteggio ci lascia perplessi).

Nel Comunicato diffuso oggi 26 ottobre il Ministero afferma che “i primi due bandi – infanzia, primaria e scuola secondaria – saranno per circa 30mila posti; i successivi concorsi raggiungeranno il target PNRR di 70mila unità

Si può dunque ipotizzare un primo bando con i 30.216 posti già autorizzati e un secondo – previsto dalle BOZZE di Regolamento presentate ai sindacati – in cui potrebbero essere ricompresi anche i 14.ooo posti.

In questo modo non si dovrebbe attendere ulteriormente per la pubblicazione dei bandi.

Il primo concorso prevede l’assunzione di 30.000 docenti distribuiti su tutti gli ordini e gradi della scuola, incluso il sostegno. Tuttavia, il numero di posti è destinato a salire, con una stima che varia dai 10.000 ai 14.000 posti aggiuntivi.

Per la scuola dell’infanzia e primaria, i candidati dovranno essere in possesso di abilitazione, quindi laureati in Scienze della Formazione Primaria oppure con diploma magistrale conseguito entro a.s. 2001/02.

Per la scuola secondaria, sarà necessario possedere laurea +  24 CFU in discipline psicopedagogiche e metodologie didattiche entro il 31 ottobre 2022 o avere almeno tre anni di anzianità di servizio, oppure essere già in possesso dell’abilitazione (o diploma per ITP).

Per il concorso relativo al sostegno, sarà indispensabile possedere la specializzazione relativa al grado di scuola richiesto.

I requisiti di accesso nel dettaglio

In base al decreto PA bis la prova scritta prevederà quesiti a scelta multipla per verificare competenze in ambito pedagogico, psicopedagogico, didattico-metodologico, informatico e di lingua inglese. La prova orale invece avrà un test specifico, simile a una lezione simulata.

Il secondo concorso è invece atteso per la primavera 2024, con gli stessi requisiti di accesso + il conseguimento dei 30 CFU per chi non è in possesso dei 24 CFU entro il31 ottobre 2022.

Concorsi scuola, scatta il conto alla rovescia. Firmati i decreti per lo svolgimento. QUESTION TIME con Cannas. LIVE Venerdì 27 ottobre alle 14:30

I requisiti di accesso per la scuola secondaria

Requisiti per i posti comuni secondaria primo e secondo grado (è sufficiente un requisito)

  • laurea coerente con la classe di concorso oggetto del concorso + abilitazione per la specifica classe di concorso oppure
  • tre anni di servizio negli ultimi cinque, entro il termine di presentazione della domanda, svolti presso le scuole statali, anche non continuativi, di cui almeno uno specifico oppure
  • laurea coerente con la classe di concorso oggetto del concorso + 24 CFU conseguiti entro il 31 ottobre 2022

Gli ITP (tabella B del DPR 19/2016) possono accedere con

  • laurea di primo livello + abilitazione oppure
  • diploma di accesso alla classe di concorso (il requisito sarà in vigore fino al 31 dicembre 2024).

Concorso docenti procedura straordinaria: corso di preparazione con simulatore per la prova scritta. Prezzo lancio 150 euro

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri