Concorso straordinario secondaria: test specifici per classi di concorso, possibile partecipare sia per sostegno che classe di concorso. News

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Decreto scuola: approvato oggi alla Camera con 282 voti favorevoli e 212 contrari. All’interno sono stati accolti due emendamenti di Fratelli d’Italia. 

Sono due emendamenti che riguardano il concorso straordinario secondaria.

Concorso sia per posto comune che di sostegno

I docenti, in possesso dei requisiti, potranno partecipare al concorso sia per la classe di concorso che per il sostegno.

N.B. Naturalmente anche in possesso di requisiti per più classi di concorso posto comune se ne potrà scegliere solo una.

Quindi una classe di concorso + sostegno

Ricordiamo che per partecipare alla procedura per il sostegno è necessario essere in possesso del relativo titolo di specializzazione. I docenti che stanno partecipando al IV ciclo TFA sostegno a.a. 2018/19 potranno partecipare con riserva.

L’emendamento approvato corregge la restrizione prima presente, secondo la quale bisognava scegliere se partecipare per posti di sostegno o classe di concorso.

Prova scritta con test specifici per classe di concorso

Il secondo emendamento riguarda la prova scritta computer based, per superare la quale è necessario raggiungere 7/10.

La prova scritta si baserà sul programma già previsto per la prova orale del concorso 2016.

L’emendamento approvato assicura che ci saranno test non generici, ma riferiti alla classe di concorso.

Fratelli d’Italia: si valuteranno le competenze del candidato

Fratelli d’Italia esprime amarezza per gli altri emendamenti respinti.

“Con l’approvazione del dl Scuola non si è risolto il problema del precariato e con il rigetto di importanti emendamenti di Fratelli d’Italia tante categorie di docenti resteranno discriminate.

Tuttavia esprimiamo soddisfazione per l’accoglimento di due importanti emendamenti di FDI con i quali si darà la possibilità agli insegnanti di abilitarsi sia sul sostegno che sulla loro classe di concorso e di ottenere test su argomenti specifici delle proprie classi di concorso. Fratelli d’Italia continuerà a battersi per tutelare i diritti degli insegnanti”.

È quanto dichiarano i deputati di Fratelli d’Italia Paola Frassinetti (Vicepresidente della commissione Istruzione) e Ella Bucalo (responsabile scuola FDI).

Gli altri emendamenti per il concorso straordinario 

Requisiti di accesso

  • titolo di studio valido per l’accesso alla classe di concorso
  •  tre annualità di servizio anche non consecutive svolte tra l’a.s. 2011/12 e l’anno scolastico 2018/19 su posto comune o di sostegno
  • almeno un anno di servizio deve essere stato svolto per la classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre

Il titolo di studio di accesso per gli ITP è il diploma (+ naturalmente tutti gli altri requisiti di accesso).

Per accedere al concorso per i posti di sostegno è necessario essere in possesso della relativa specializzazione.

N.B. Il servizio per accedere al concorso straordinario e’ preso in considerazione unicamente se prestato nelle scuole secondarie statali.

Il  servizio e’ valido se prestato come insegnante di sostegno oppure in una classe di concorso compresa tra quelle di cui all’articolo 2 del decreto del Presidente della Repubblica 14 febbraio 2016, n. 19, e successive modificazioni.

Docenti scuole paritarie

Sono ammessi a partecipare alla procedura i docenti che hanno gli stessi requisiti (tre annualità, di cui uno specifico) ma con servizio svolto presso le scuole paritarie.

I docenti delle scuole paritarie partecipano alla procedura esclusivamente per conseguire l’abilitazione.

Emendamenti approvati

  • docenti con servizio nei percorsi di Istruzione e formazione professionale (IeFP) possono partecipare a fini abilitanti
  • docenti con servizio nei progetti regionali (es. Diritti a scuola)
  • docenti con servizio misto (ed. due anni statale e uno paritaria) possono partecipare a fini abilitanti
  • arco temporale in cui aver maturato il requisito diventa dal 2008/09 al 2019/20
  • i docenti con requisito “180X2” potranno partecipare con riserva al concorso straordinario (la terza annualità deve essere raggiunta nel 2019/20)
  • corsisti TFA sostegno IV ciclo possono partecipare con riserva alla procedura su sostegnofino ad acquisizione del titolo

Sostegno senza titolo 

Approvato l’emendamento “Il servizio svolto su posto di sostegno in assenza di specializzazione è considerato valido ai fini della partecipazione alla procedura concorsuale per la classe di concorso.”

Docenti di ruolo

Approvato l’emendamento che prevede la partecipazione al concorso straordinario dei docenti di ruolo, a fini abilitanti, in deroga al requisito dell’anno di servizio specifico nella classe di concorso richiesta.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione