Concorso straordinario secondaria: ruolo anche per chi ha insegnato nella paritaria. Lettera

Stampa
ex

inviata da Lina Contino – Uguaglianza e solidarietà. Parole queste che spesso pronunzia il nostro Presidente della Repubblica con convinzione e sincerità. Queste parole hanno lo stesso significato per tutti?

Comuni cittadini, politici, governanti, Ministri, vice Ministri, segretari particolari, segretari. Sono convinta che ci crediamo tutti.

Non mi spiego però perché i docenti delle scuole paritarie non erano stati ammessi a partecipare al Concorso straordinario secondo una decisione presa dall’ex Ministro dell’Istruzione Prof. Bussetti e da alcuni sindacati, decisione per la quale si sono sentiti molto mortificati, non uguali a tutti gli altri docenti come quelli con servizio svolto nelle scuole statali. Poi, dietro sollecitazioni, sono stati ammessi dal successivo Ministro ma soltanto per ottenere l’abilitazione e non il ruolo. A tantissimi onorevoli ho chiesto se così facendo sia stata rispettata la nostra Costituzione e se no perché. Nessuno mi ha dato una risposta.

Cosa devo pensare? Che i cittadini non sono tenuti in gran conto. Voglio credere che sono troppo impegnati e spero che faccia qualcosa, chi di dovere, per ammettere al Concorso straordinario questi docenti con servizio svolto tutto o in parte nelle scuole paritarie anche per il ruolo.                                                                                                                           

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur