Concorso straordinario secondaria, i bandi saranno due. Prima procedura per il ruolo, poi quella solo per abilitazione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Concorso straordinario secondaria I e II grado: il Ministero lavora sul bando, o meglio sui bandi, che saranno due. 

Le procedure saranno infatti distinte. Ci sarà

  • un bando per la procedura di immissione in ruolo (e naturalmente abilitazione)
  • un bando per i docenti che partecipano solo per l’abilitazione (docenti con servizio misto, docenti paritarie e IeFP, docenti di ruolo che non hanno i requisiti per il ruolo)

Requisiti di accesso completi per il concorso

Procedura per il ruolo

La procedura che il Ministero intende avviare per prima è quella per il ruolo, ossia quella che prevederà i 24.000 posti a disposizione.  L’obiettivo infatti è quello delle immissioni in ruolo già a partire dal 1° settembre 2020.

Il bando sarà pubblicato nelle prossime settimane. La bozza del bando

Procedura per l’abilitazione

Ci sono docenti che possono partecipare al concorso straordinario solo per fini abilitanti, pertanto dovranno attendere il secondo dei bandi previsti.

Non sono stati però comunicati i tempi di avvio per la procedura finalizzata esclusivamente all’abilitazione.

Alcuni docenti potranno partecipare due volte. Scopri come

La procedura per il ruolo verrà bandita per 24.000 posti, solo per le classi di concorso e regioni con posti vacanti.

La procedura a soli fini abilitanti sarà bandita per tutte le classi di concorso

Ricordiamo che i docenti in possesso dei requisiti possono partecipare solo in una regione, per la classe di concorso e il sostegno di I e II grado (in questo caso se in possesso della relativa specializzazione).

Preparati al concorso con il corso di Orizzonte Scuola per rientrare nei 24mila posti disponibili

Versione stampabile
Argomenti: