Concorso straordinario secondaria: contratto docenza, 24 CFU e prova orale per abilitazione

Concorso straordinario secondaria abilitante: condizioni per conseguire l’abilitazione all’insegnamento. 

Docenti interessati

Il Ministero ha fornito ai sindacati un’informativa sul concorso straordinario scuola secondaria abilitante, che condurrà all’abilitazione i:

  • docenti con servizio svolto presso le scuole paritarie
  • docenti con servizio nei percorsi IeFP  purché il relativo servizio sia stato svolto per la tipologia di posto o per gli insegnamenti riconducibili alle classi di concorso del DPR 19/2016 e successive modificazioni
  • docenti con servizio misto statale + paritaria e/o IeF
  • docenti di ruolo

Il servizio richiesto é:

  •  tre annualità di servizio anche non consecutive svolte tra l’a.s. 2008/09 e l’anno scolastico 2019/20 su posto comune o di sostegno. Come si conteggia l’annualità di servizio
  • almeno un anno di servizio deve essere stato svolto per la classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre
  • l’aspirante deve essere in possesso del titolo di studio valido per l’accesso alla classe di concorso richiesta (laurea con eventuali CFU per la classe di concorso o diploma per ITP)
  • Il servizio svolto su posto di sostegno in assenza di specializzazione è considerato valido ai fini della partecipazione alla procedura straordinaria per la classe di concorso, fermo restando il requisito dell’anno di servizio specifico.

Approfondisci

Come ci si abiliterà

I docenti con i requisiti succitati svolgeranno una prova computer based, superata la quale con un punteggio non inferiore a 42/60, confluiranno in elenchi non graduati, distinti per classe di concorso.

L’acquisizione dell’abilitazione avverrà a partire dall’a.s. 2020/21 e sarà disciplinata da un apposito decreto. Ai fini del conseguimento dell’abilitazione, i docenti confluiti nell’elenco:

  • dovranno avere in essere un contratto di docenza a tempo indeterminato ovvero a tempo determinato di durata annuale o fino al
    termine delle attività didattiche presso una istituzione scolastica o educativa del sistema nazionale di istruzione, ferma restando la
    regolarità della relativa posizione contributiva;
  • dovranno conseguire i 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, ove non ne siano già in possesso. Il conseguimento dei 24 CFU sarà con oneri a carico degli interessati.

La prova da sostenere, ai fini del conseguimento dell’abilitazione, come leggiamo nel decreto scuola DL 126/2019, convertito in legge n. 159/2019, sarà orale. Modalità e contenuti della prova saranno disciplinati dal summenzionato decreto.

Preparati al concorso straordinario con il corso di Orizzonte Scuola per rientrare nei 24mila posti disponibili

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!