Concorso straordinario: posti per regione. Programmi da studiare. Dove svolgerò l’esame?

Concorso straordinario per titoli ed esami per l’immissione in ruolo di personale docente della scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune e di sostegno: l’ultima bozza, del 16 aprile.

Scarica la distribuzione dei posti per regione e classe di concorso PDF

Programmi da studiare ultima bozza PDF

Programmi da studiare da B12 a B28 + Metodologie didattiche valide per tutte le classi di concorso

Titoli valutabili ultima bozza PDF 

Dove svolgerò le prove? Prospetto

Anche nell’ultima bozza vengono confermati gli elementi che caratterizzano il concorso straordinario secondaria:

  • procedura per docenti con tre anni di servizio nella scuola statale, di cui uno specifico.
  • prova computer based a risposta multipla
  • 80 quesiti in 80 minuti, da superare con punteggio minimo di 56/80.

Requisiti di accesso

La partecipazione alla procedura è riservata ai soggetti, anche di ruolo, che, congiuntamente, alla data prevista per la presentazione della domanda, posseggono i seguenti requisiti:

a. tra l’anno scolastico 2008/2009 e l’anno scolastico 2019/2020 hanno svolto, su posto comune o di sostegno, almeno tre annualità di servizio, anche non consecutive, valutabili come tali ai sensi dell’articolo 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124.

Il servizio svolto su posto di sostegno in assenza di specializzazione è considerato valido ai fini della partecipazione alla procedura straordinaria per la classe di concorso, fermo restando quanto previsto alla lettera b).

I soggetti che raggiungono le tre annualità di servizio prescritte unicamente in virtù del servizio svolto nell’anno scolastico 2019/2020 partecipano con riserva alla procedura straordinaria. La riserva è sciolta negativamente qualora il servizio relativo all’anno scolastico 2019/2020 non soddisfi le condizioni di cui al predetto articolo 11, comma 14, entro il 30 giugno 2020;

b. hanno svolto almeno un anno di servizio, tra quelli di cui alla lettera a), nella specifica classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre.

Il servizio prestato sulla classe di concorso A-29 è ritenuto valido ai fini della partecipazione per la classe di concorso A-30 e il servizio prestato sulla classe di concorso A-66 è ritenuto valido ai fini della partecipazione alla classe di concorso A-41, purché congiunto al possesso del titolo di studio di cui alla lettera c, primo periodo;

c. per il posto comune, il titolo di studio previsto dall’articolo 5, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59, coerente con la classe di concorso richiesta fermo restando quanto previsto dall’articolo 22, comma 2, del predetto decreto con riferimento alle classi di concorso a posti di insegnante tecnico-pratico, individuate dal decreto del Presidente della Repubblica 14 febbraio 2016, n. 19 come modificato dal decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 maggio 2017, n. 259, ovvero il titolo di abilitazione o di idoneità concorsuale nella specifica classe di concorso, ovvero posseggono i titoli di studio previsti per la fase transitoria dall’allegato E al decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 maggio 2017, n. 259, con riferimento alle classi di concorso a posti nei licei musicali e coreutici relativi agli insegnamenti di nuova istituzione, secondo quanto disposto alle note 1, 2, 3 e 4 alla specifica tabella.

d. per il posto di sostegno, il titolo di accesso alla procedura e l’ulteriore specializzazione per il relativo grado, salvo quanto stabilito al comma 3.

2. Il servizio di cui al comma 1, lettere a) e b), è valido solo se:
a. prestato nelle scuole secondarie statali;
b. prestato nelle forme di cui al comma 3 dell’articolo 1 del decreto-legge 25 settembre 2009, n. 134, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2009, n. 167, nonché di cui al comma 4-bis dell’articolo 5 del decreto-legge 12 settembre 2013, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2013, n. 128, ai sensi di quanto previsto dall’articolo 1, comma 6, del Decreto Legge. Il predetto servizio è considerato se prestato come insegnante di sostegno oppure in una classe di concorso compresa tra quelle di cui all’articolo 2 del decreto del Presidente della Repubblica 14 febbraio 2016, n. 19, e successive modificazioni, incluse le classi di concorso ad esse corrispondenti ai sensi del medesimo articolo 2.

Possono essere ammessi con riserva gli specializzandi per il sostegno che conseguono il titolo entro il 15 luglio 2020.

Saranno altresì ammessi con riserva i docenti che abbiano conseguito il titolo all’estero ed entro il termine di presentazione della domanda avranno presentato istanza di riconoscimento.

Se in possesso dei requisiti, il docente può partecipare in un’unica regione sia per una classe di concorso, sia per sostegno primo e secondo grado.

la domanda è telematica, potrà essere presentata tramite Istanze on line o con procedura SPID.

I candidati possono presentare istanza di partecipazione al concorso a partire dalle ore 9.00 del 28 maggio 2020 fino alle ore 23.59 del 3 luglio 2020 (date da confermare quando il bando sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale).

Quando si svolgerà la prova

L’avviso relativo allo svolgimento della prova scritta sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale, tenuto conto del periodo di emergenza sanitaria.

La prova scritta

La prova scritta computer based è composta da 80 quesiti a risposta multipla (quattro opzioni di risposta di cui una sola corretta) da svolgere in 80 minuti.

Alla prova scritta è assegnato un punteggio massimo di 80 punti; alla valutazione dei titoli un punteggio massimo di 20 punti.

Argomenti della prova

Per posto comune
a. competenze disciplinari relative alla classe di concorso/tipologia di posto richiesta: 45 quesiti;
b. competenze didattico/metodologiche: 30 quesiti;
c. capacità di lettura e comprensione del testo in lingua inglese: 5 quesiti.

Per posto di sostegno

a. ambito normativo:15 quesiti;
b. ambito psicopedagogico e didattico: 30 quesiti;
c. ambito della conoscenza delle disabilità e degli altri bisogni educativi speciali in una logica bio-psico-sociale: 30 quesiti;
d. capacità di lettura e comprensione del testo in lingua inglese: 5 quesiti.

La risposta corretta vale 1 punto, la risposta non data o errata vale 0 punti.

Per superare la prova è necessario raggiungere un punteggio di almeno 56/80.

Scarica la distribuzione dei posti per regione e classe di concorso PDF

Programmi da studiare ultima bozza PDF

Titoli valutabili ultima bozza PDF 

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia