Concorso Straordinario Scuola Infanzia e Primaria: nuovo manuale per il colloquio orale con esempi di unità di apprendimento

di redazione

item-thumbnail

Messaggio sponsorizzato – La prova orale del concorso straordinario per scuola infanzia e primaria prevede un colloquio di 30 minuti sulla progettazione di un’attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche, metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle Tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC).

La prova orale per i posti comuni, distinta per i posti relativi alla scuola dell’infanzia e primaria, ha per oggetto il programma generale e specifico indicato nell’Allegato A del decreto scaricabile qui e valuta la padronanza delle discipline in relazione alle competenze metodologiche e di progettazione didattica e curricolare, anche mediante l’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Nel corso del colloquio la commissione valuta la conoscenza di una lingua straniera a scelta del candidato.

La prova orale per i posti di sostegno verte sul programma generale e specifico di cui all’Allegato A, valuta la competenza del candidato nelle attività di sostegno agli allievi con disabilità volte alla definizione di ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per garantire l’inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle possibili potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità, anche mediante l’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. La prova valuta inoltre la conoscenza di una delle 4 lingue comunitarie (almeno livello B2).

Come prepararsi alla prova orale del concorso straordinario per scuola infanzia e primaria: disponibile il manuale Edises

Per una preparazione efficace alle prove d’esame è disponibile in prevendita il manuale Edises La Prova orale per Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria.

Per orientare i candidati nella predisposizione di attività d’aula il volume presenta in una prima parte i principali modelli di apprendimento e il loro impiego nella progettazione didattica e nella valutazione degli apprendimenti.
La seconda parte, partendo dal tema della multidisciplinarità, esamina nel dettaglio i diversi modi di “fare lezione” e i diversi metodi. Il testo è completato da materiali didattici, approfondimenti e risorse di studio, tra cui esempi di Unità di apprendimento.

Vuoi scaricare un esempio di unità di apprendimento tratta dal volume? Scopri qui come fare

Per la lingua straniera e le Avvertenze generali consulta il catalogo Edises

Versione stampabile
Argomenti: