Concorso straordinario Scuola Infanzia e Primaria: nuovo manuale con unità di apprendimento

di redazione

item-thumbnail

Messaggio sponsorizzato – Il bando di concorso straordinario  per personale docente per la scuola dell’infanzia e la scuola primaria e per i posti di sostengo è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale – Serie Concorsi.

L’istanza di partecipazione al concorso va presentata per una sola regione entro il 12 dicembre, per una o più delle procedure concorsuali (infanzia e/o primaria, compreso o non compreso il sostegno) .

Il concorso sarà riservato ai candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  • docenti con diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02 (per l’infanzia è valido anche il diploma magistrale triennale)
  • laureati in Scienze della formazione primaria con 2 anni di servizio specifico negli ultimi 8 prestati nella scuola statale
  • diplomati magistrale con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico entro l’anno 2001/02

Possono concorrere per i posti di sostegno i docenti che, oltre ai requisiti richiesti per i posti comuni, siano in possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno o di analogo titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia.

La prova orale consiste nella progettazione di un’attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche, metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle Tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC).
Nel corso del colloquio la commissione valuta la conoscenza di una lingua straniera a scelta del candidato.

Come prepararsi alla prova orale del concorso straordinario per scuola infanzia e primaria

Per una preparazione efficace alle prove d’esame è disponibile il manuale La Prova orale per Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria.

Per orientare i candidati nella predisposizione di attività d’aula il volume presenta in una prima parte i principali modelli di apprendimento e il loro impiego nella progettazione didattica e nella valutazione degli apprendimenti.
La seconda parte, partendo dal tema della multidisciplinarità, esamina nel dettaglio i diversi modi di “fare lezione” e i diversi metodi. Il testo è completato da materiali didattici, approfondimenti e risorse di studio, tra cui esempi di Unità di apprendimento

ACQUISTALO QUI

Vuoi scaricare un esempio di lezione simulata tratta dal manuale? Scopri come fare: consulta il blog Edises

Versione stampabile
Argomenti: