Concorso straordinario, Sasso (Lega): “Incostituzionale non prevedere prove suppletive per i docenti con sintomi Covid-19”

Stampa

“Gli insegnanti posti in quarantena non potranno partecipare al concorso, e con essi nemmeno i colleghi che dovessero presentare sintomi anche lievi, come un raffreddore. Ma la cosa più grave ed a mio avviso incostituzionale, che per queste persone non siano previste prove suppletive”.

“Elemento ancor più grave se si ricorda che questo concorso sia l’ultima spiaggia per un insegnante precario che cerca di essere stabilizzato”.

Così in una nota il deputato della Lega, Rossano Sasso, membro della Commissione Cultura della Camera dei Deputati

Infine: “Ricordo alla Azzolina che per l’articolo 3 della Costituzione. Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di condizioni personali e sociali. Quelli più forti, in salute ed in forma, potranno fare il concorso. Gli altri no, perché in pandemia non si può rischiare. Prossimo passo della Azzolina per gli insegnanti, sarà farli rotolare giù da una rupe come a Sparta”?

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia