Concorso straordinario, Sasso (Lega): “Facile profeta sulle prove suppletive, ora Azzolina si faccia da parte”

Stampa

Il deputato della Lega, Rossano Sasso, in una nota, ritorna ad attaccare l’operato della ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina.

“Sono stato facile profeta quando a settembre durante un question time al Ministro Azzolina, ho affermato che lei stava ponendo in essere una discriminazione nei confronti degli insegnanti. Mi riferisco a quei docenti che non hanno potuto partecipare all’assurdo concorso straordinario (in pandemia) voluto dal Ministro a tutti i costi, ed oggi bloccato, poiché posti in condizione di quarantena a causa del Covid, condizione personale incredibilmente ignorata dal Ministro dell’Istruzione”, aggiunge.

Concorso straordinario: sì alle prove suppletive, Consiglio di Stato conferma. Rigettato appello del Ministero

“Ed infatti oggi il Consiglio di Stato ha confermato quanto già sentenziato dal Tar Lazio, ovvero che il Ministero non può discriminare quella categoria di docenti e che quindi deve procedere alle prove suppletive, garantendo pari condizioni per tutti. La Lega aveva provato a suggerire al Governo una soluzione a questo passo falso, ma come al solito la Azzolina ha eretto un muro fatto di alterigia ed intolleranza. Intolleranza verso proposte di buon senso, lo stesso che ha spinto il Consiglio di Stato a redarguire Lucia Azzolina, il cui operato è ormai chiaramente fallimentare su numerosi fronti. La comunità scolastica tutta, merita di meglio, conclude.

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese