Concorso straordinario, Salvini all’attacco: “Bisogna sospenderlo, così è una follia”

Stampa

“Se qualcosa bisogna sospendere io direi” che deve essere “il concorso straordinario per migliaia di insegnanti fissato per metà ottobre. E una follia, quello sì, lo  eviterei. Eviterei questo supplizio agli insegnanti e agli studenti”.

Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a margine della Wine Week a Milano.

“Spero che al governo non ci sia nessuno che pensi di tornare a richiudere ancora locali, negozi, bar, uffici,  fabbriche e scuole perché si rischia di morire. Attento sì, distanti  sì, mascherati sì però non chiusi in casa”.

“L’80% dei contagi – ha sottolineato – avviene a casa, questi sono i dati, quindi è inutile andare a prendersela con chi lavora”.

Stampa

Eurosofia, scopri un modo nuovo e creativo per approcciarti all’arte: “Il metodo del diario visivo” ideato da Federica Ciribì