Concorso straordinario per il ruolo, alcuni docenti dovranno spostarsi per raggiungere regione scelta. Attenzione ad aggregazioni territoriali e pubblicazione sede prova

Stampa

64.563 aspiranti docenti: a tale cifra ammontano le richieste di partecipazione alla procedura concorsuale straordinaria per la secondaria di I e II grado. Giorni di fibrillazione, di studio intenso per i docenti costretti a convivere con l’ulteriore forma di stress rappresentata dalla pandemia che negli ultimi giorni sembra non attenuarsi, dato il lento ma costante rialzo dei contagi nel nostro paese.

A meno di clamorosi sviluppi drammatici repentini il Concorso si svolgerà regolarmente e gli Uffici scolastici regionali avranno cura di pubblicare l’elenco delle sedi prove concorsuali ed annessa ubicazione, almeno 15 giorni prima della data di svolgimento delle medesime. Il tutto tramite avviso pubblicato nei rispettivi albi e siti internet. L’avviso ha valore di notifica a tutti gli effetti.

Concorso straordinario secondaria I e II grado 22 Ottobre 2020: si parte

Le prove prenderanno il via da giovedì 22 ottobre per concludersi nella metà del mese di novembre, giorno 16. I posti a bando sono 32mila, così distribuiti

I candidati che hanno presentato domanda per la procedura straordinaria sono stati 64.563. E’ probabile che i requisiti di accesso non vengano controllati prima della prova. In ogni caso, come indicato nell’avviso in GU del 29 settembre “I candidati che non ricevono comunicazione di esclusione dalla procedura sono tenuti a presentarsi per sostenere la prova scritta, muniti di un documento di riconoscimento in corso di validita’, del codice fiscale, della ricevuta di versamento del contributo di segreteria e di quanto prescritto dal protocollo di sicurezza che sara’ pubblicato sul sito del Ministero.”

SCARICA IL CALENDARIO COMPLETO DELLO SVOLGIMENTO DELLA PROVA

Assembramenti limitati e protocollo di sicurezza

Il Ministero ha lavorato nelle scorse settimane per garantire la distribuzione dei candidati nelle aule per tutto il territorio nazionale, procedendo al reperimento di tutte le postazioni necessarie, il cui collaudo dovrebbe concludersi in settimana. Ciò dovrà evitare qualsiasi forma di assembramento dei candidati.

Il Ministero ha messo a punto le istruzioni operative per lo svolgimento della prova e il protocollo di sicurezza

Prova scritta: durata, cosa prevede

La prova scritta, da superare con il punteggio minimo di sette decimi (56/80) e da svolgere con il sistema informatizzato, è distinta per classe di concorso e tipologia di posto.

La durata è pari a 150 minuti e prevede, per i posti comuni, cinque quesiti a risposta aperta volti all’accertamento delle conoscenze e competenze disciplinari e didattico-metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento, e un quesito – seguito da cinque domande a risposta aperta di comprensione – per la verifica della conoscenza linguistica. Per le classi di concorso di lingua inglese la prova scritta sarà interamente in lingua e prevede sei quesiti a risposta aperta.

I programmi da studiare Allegato C – Programmi prova scritta
Errata Corrige ​​​​​​​Allegato C – Programmi prova scritta

Decorrenza giuridica dei vincitori

Ai vincitori della procedura concorsuale straordinaria immessi in ruolo nell’anno scolastico 2021/2022 – che rientrano nella quota dei posti destinati alla procedura per l’anno scolastico 2020/2021 – sarà riconosciuta la decorrenza giuridica del rapporto di lavoro dal 1° settembre 2020.

In quale regione si svolgerà il concorso

Ogni candidato ha scelto, durante la fase di compilazione della domanda, la regione in cui partecipare e in cui otterrà l’immissione in ruolo, se rientrerà nei 32.000 posti a disposizione. E’ quella in cui deve recarsi per svolgere la prova, facendo attenzione alle aggregazioni territoriali.

Il Ministero scrive infatti nell’avviso del 29 settembre

“Ai sensi dell’art. 400, comma 02, del testo unico, in caso di esiguo numero dei posti conferibili in una data regione, l’USR, individuato nell’Allegato B del D.D. n. 783 dell’8 luglio 2020 quale responsabile dello svolgimento dell’intera procedura concorsuale, provvede all’approvazione delle graduatorie di merito sia della propria regione che delle ulteriori regioni indicate nell’Allegato B medesimo.

Pertanto, i candidati che abbiano presentato domanda per le regioni per le quali e’ disposta l’aggregazione territoriale delle prove, espleteranno le prove concorsuali nella regione individuata quale responsabile della procedura concorsuale.”

Elenco sedi ed ubicazione

L’elenco delle sedi e la loro esatta ubicazione inoltre, verrà comunicata dagli Uffici scolastici regionali (USR) “almeno quindici giorni prima della data di svolgimento delle prove tramite avviso pubblicato nei rispettivi albi e siti internet”. Quindici giorni prima si intende riferito alla singola classe di concorso.

Non ci saranno avvisi individuali, la pubblicazione sul sito dell’USR avrà “valore di notifica a tutti gli effetti”

link all’avviso sulle prove del concorso in GU

Numero domande per classe di concorso e regione [SCARICA PDF]

Concorso straordinario, si parte il 22 ottobre. Calendario completo per classe di concorso. Le date pubblicate in Gazzetta Ufficiale

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia