Concorso straordinario, quanto valgono la laurea, il diploma e la specializzazione. Punteggio aggiuntivo

Stampa
valutazione

Concorso straordinario scuola secondaria di primo e secondo grado per l’assunzione in ruolo, quanto vale il titolo d’accesso per i posti comuni e per quelli di sostegno.

Concorso e bando

Dopo l’incontro tra Ministero e sindacati, svoltosi nella giornata del 21 aprile, si attende la pubblicazione del bando di concorso entro il prossimo 30 aprile, come previsto dal decreto legge  n. 162/2019, convertito in legge n. 8/2020 (il cosiddetto decreto Mille proroghe).

In attesa della pubblicazione del bando, vediamo, in base alla bozza della tabella dei titoli del 16 aprile, quanto sarà valutato il titolo d’accesso, ricordando dapprima i requisiti richiesti per accedere alla procedura concorsuale.

Requisiti

Posti comuni – Possono accedere al concorso straordinario per il ruolo scuola secondaria primo e secondo grado, gli aspiranti in possesso dei requisiti di seguito riportati (possesso congiunto):

  • tre annualità di servizio nelle scuole secondarie statali anche non consecutive svolte tra l’a.s. 2008/09 e l’anno scolastico 2019/20 su posto comune o di sostegno
  • un anno deve essere stato svolto per la classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre
  • possesso del titolo di studio valido per l’accesso alla classe di concorso richiesta (laurea con eventuali CFU per la classe di concorso ovvero abilitazione o idoneità concorsuale nella specifica classe di concorso)

Per i posti di insegnante tecnico-pratico (ITP) il requisito richiesto, sino al 2024/25, è il diploma di accesso alla classe della scuola secondaria superiore (tabella B del DPR 19/2016 modificato dal Decreto n. 259/2017).

Per i posti di sostegno: requisiti già indicati per i posti comuni oppure quelli per i posti di ITP più il titolo di specializzazione su sostegno

Approfondisci

Valutazione titolo d’accesso

I titoli per accedere alla procedura concorsuale, come detto sopra, sono: la laurea, l’abilitazione o l’idoneità concorsuale per i posti comuni; il diploma per i posti di ITP; la specializzazione per i posti di sostegno.

  • Attribuzione punteggio 

Secondo la tabella (bozza) dei titoli valutabili, allegata (Allegato D) al bando di concorso, il titolo d’accesso, il cui voto non è espresso in centesimi, va rapporto a 100. In tal caso, le eventuali frazioni di voto sono arrotondate per eccesso al voto superiore, se pari o superiori a 0,50.

Nel caso in cui nel titolo non sia indicato il punteggio oppure il giudizio finale non sia quantificabile in termini numerici, sono attribuiti punti 1,5.

Se il voto del titolo è minore o uguale a 75 punti, il punteggio da attribuire è pari a 0 punti.

Se il voto è maggiore a 75 punti, il punteggio da attribuire si calcola eseguendo la seguente operazione:

ossia: il punteggio dell’abilitazione (P) – 75/5=  … punti (arrotondati al secondo decimale dopo la virgola)

Esempio di un candidato che abbia conseguito la votazione di 100/100: 100-75/5= 25/5= p. 5

oppure che abbia conseguito 80/100= 80-75/5= 5/5= p. 1

Il punteggio massimo attribuibile all’abilitazione è 5 punti.

  • Punteggio aggiuntivo posti comuni 

La tabella prevede l’attribuzione di un punteggio aggiuntivo di 5 punti a quello suddetto (ossia a quello per il titolo d’accesso) nel caso di:

  1. possesso di abilitazione specifica conseguita attraverso percorsi selettivi di accesso, anche qualora conseguita all’estero e riconosciuta in Italia; oppure
  2. possesso di abilitazione specifica conseguita attraverso la frequenza di percorsi di abilitazione diversi dai percorsi di cui al punto 1.

Nel caso di abilitazioni conseguite tramite un unico percorso, il punteggio aggiuntivo è attribuito a ciascuna delle relative procedure concorsuali.

  • Punteggio aggiuntivo posti sostegno 

E’ prevista l’attribuzione di un punteggio aggiuntivo di 5 punti a quello  attribuito per il titolo d’accesso nel caso di:

– possesso di specializzazione specifica conseguita attraverso la frequenza di percorsi selettivi di accesso, anche qualora conseguita all’estero e riconosciuta in Italia.

  • Punteggio aggiuntivo posti ITP

E’ prevista l’attribuzione di un punteggio aggiuntivo di 2 punti a quello per il titolo d’accesso nel caso di:

– possesso dell’abilitazione specifica conseguita attraverso la frequenza di percorsi di abilitazione, anche qualora conseguita all’estero e riconosciuta in Italia.

Preparati al concorso straordinario con il corso di Orizzonte Scuola 

Scarica la distribuzione dei posti per regione e classe di concorso PDF

Programmi da studiare ultima bozza PDF

Titoli valutabili ultima bozza PDF 

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa