Concorso straordinario secondaria: cosa studiare, tempi e assunzioni

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Cosa si dovrà studiare per il concorso straordinario rivolto ai docenti che hanno 36 mesi di servizio? Quali saranno i tempi per le assunzioni dei vincitori di concorso? Quando il bando?

Le assunzioni dei vincitori sono legate alle tempistiche per la pubblicazione del bando di concorso per i docenti che potranno partecipare al concorso straordinario.

Secondo quanto riferito dallo stesso Ministro, il bando potrebbe essere pubblicato tra la fine del 2019 e gli inizi del 2020.

Ricordiamo che i posti a bando saranno 24mila (da suddividere tra posti comuni e sostegno). Potranno partecipare al concorso anche i docenti di ruolo.

I docenti con servizio nella scuola statale che superano la prova scritta con 7/10 ma non rientrano nei 24.000 posti con servizio nelle scuole paritarie potranno conseguire l’abiltiazione

  • se hanno una supplenza al 30 giugno o 31 agosto nelle scuole statali o paritarie (previa regolarità versamento contributi)
  • conseguono i 24 CFu
  • Superano la prova orale per il conseguimento dell’abilitazione

Le assunzioni dovrebbero avere la decorrenza 1.9.2020 e le altre saranno a seguire negli anni scolastici successivi fino al completo esaurimento della graduatoria.

Le prove e programmi

Preparati al concorso con il corso di Orizzonte Scuola per rientrare nei 24mila posti disponibili

Il concorso prevede

  • prova scritta selettiva computer based con quesiti a risposta multipla da superare con 7/10. La prova riguarda il programma di esame previsto per la prova dei concorsi per la scuola secondaria banditi nel 2018.
  • graduatoria con punteggio prova scritta + titoli
  • immissione in ruolo e anno di prova per  24.000 posti
  • conseguimento dei 24 CFU (se non posseduti) con oneri a carico dello Stato
  • prova orale da superarsi con 7/10
  • conseguimento dell’abilitazione a fine anno prova

Requisiti di accesso

  • titolo di studio valido per l’accesso alla classe di concorso
  •  tre annualità di servizio anche non consecutive svolte tra l’a.s. 2011/12 e l’anno scolastico 2018/19 su posto comune o di sostegno
  • almeno un anno di servizio deve essere stato svolto per la classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre

Il titolo di studio di accesso per gli ITP è il diploma (+ naturalmente tutti gli altri requisiti di accesso).

Per accedere al concorso per i posti di sostegno è necessario essere in possesso della relativa specializzazione.

N.B. Il servizio per accedere al concorso straordinario e’ preso in considerazione unicamente se prestato nelle scuole secondarie statali.

Il  servizio e’ valido se prestato come insegnante di sostegno oppure in una classe di concorso compresa tra quelle di cui all’articolo 2 del decreto del Presidente della Repubblica 14 febbraio 2016, n. 19, e successive modificazioni.

Docenti scuole paritarie

Sono ammessi a partecipare alla procedura i docenti che hanno gli stessi requisiti (tre annualità, di cui uno specifico) ma con servizio svolto presso le scuole paritarie.

I docenti delle scuole paritarie partecipano alla procedura esclusivamente per conseguire l’abilitazione.

N.B. I requisiti subiranno molto probabilmente delle modifiche, in quanto il Governo proporrà degli emendamenti, ad es. per la valutazione dell’anno scolastico 2019/20

Decreto scuola, Azzolina: sì ad anno scolastico 2019/20 come terzo anno di servizio

Ci sono numerosi emendamenti di maggioranza, come ad es. quelli relativi al servizio misto o al servizio svolto negli IeFP. Tutti gli emendamenti della maggioranza

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione