Concorso straordinario, perché prova scritta slitta all’autunno

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Concorso straordinario scuola secondaria: raggiunto l’accordo sulle modalità, non più prova con risposta multipla (80 domande in 80 minuti), lo svolgimento della prova slitta all’autunno. 

Perché prevedere lo slittamento della prova all’autunno?

Al di là delle condizioni sanitarie – in autunno le condizioni potrebbero anche essere peggiori rispetto alle attuali – a incidere è proprio l’organizzazione della prova e i suoi costi.

Ne parla la Sen. Granato (M5S) “Delusi per lo slittamento delle prove in autunno, ma la modifica della prova computer based in elaborato scritto richiede tempi organizzativi e modalità logistiche differenti, nonché anche coperture diverse.”

Soddisfazione arriva da LeU “Si evita un concorso in emergenza sanitaria, si evita un metodo di selezione discutibile”

Il concorso straordinario dovrà quindi essere finanziato con nuove coperture, in quanto l’impegno della commissione sarà più gravoso rispetto a quello prospettato con la legge 159/2019.

Concorso straordinario, Azzolina: quiz sostituiti da scritto. Selezione ancora più meritocratica

Versione stampabile
Argomenti: