Concorso straordinario per il ruolo, ultima BOZZA del Ministero: 6 quesiti in 150 minuti, voto minimo 56/80. Attesa pubblicazione in GU

Stampa

Concorso straordinario per il ruolo: ecco la bozza su cui il CSPI ha espresso il proprio parere. Ultimo passo: la pubblicazione in Gazzetta ufficiale, insieme alla tabella con gli ulteriori 8.000 posti aggiunti grazie al Decreto Rilancio. 

La bozza su cui il CSPI è stato chiamato ad esprimersi è quella in cui il Ministero fissa i criteri per la costituzione delle commissioni giudicatrici, nonché i criteri per la prova scritta.

6 quesiti: 5 disciplinari + 1 di inglese

Il Ministero propone per la prova scritta dei posti comuni

a. cinque quesiti a risposta aperta, volti all’accertamento delle conoscenze e
competenze disciplinari e didattico-metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento;
b. un quesito, composto da un testo in lingua inglese seguito da cinque domande di comprensione a risposta aperta volte a verificare la capacità di
comprensione del testo al livello B2 del Quadro Comune Europeo di
riferimento per le lingue.

Per i posti di sostegno 

a. cinque quesiti a risposta aperta, volti all’accertamento delle metodologie
didattiche da applicare alle diverse tipologie di disabilità, nonché finalizzata
a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all’inclusione
scolastica degli alunni con disabilità;
b. un quesito, composto da un testo in lingua inglese seguito da cinque domande di comprensione a risposta aperta volte a verificare la capacità di
comprensione del testo al livello B2 del Quadro Comune Europeo di
riferimento per le lingue.

Prova per classi di concorso di lingua

La prova scritta per le classi di concorso di lingua inglese è svolta interamente in inglese ed è composta da 6 quesiti a risposta aperta rivolti alla valutazione delle relative conoscenze e competenze disciplinari e didattico-metodologiche.

I quesiti delle classi di concorso relative alle restanti lingue straniere, sono svolti nelle rispettive lingue, ferma restando la valutazione della capacità di comprensione del testo in lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di riferimento per le lingue.

Griglie di valutazione

Saranno nazionali,  rese pubbliche almeno sette giorni prima della relativa
prova

Prova si supera con almeno 56/80

La prova scritta, da superare con il punteggio minimo di sette decimi o
equivalente e da svolgere con sistema informatizzato secondo il programma di esame previsto dal presente bando, è distinta per classe di concorso e tipologia di posto.

La durata della prova è pari a 150 minuti, fermi restando gli eventuali
tempi aggiuntivi di cui all’articolo 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

A ciascuno dei quesiti  è assegnato un punteggio massimo pari a 15 punti. Al quesito di inglese sono assegnati 5 punti.

La bozza presenta solo le parti modificate del DD n. 510 del 23 aprile che continua ad essere valido in tutte le altri parti.

La bozza del decreto

Il parere del CSPI

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur