Concorso Straordinario per il ruolo, si riprende a febbraio. Riaperti i ricorsi Anief per chiedere le suppletive

Stampa

Comunicato Anief – Sul sito del Ministero dell’Istruzione sono state pubblicate le nuove date delle prove ancora da espletare per il concorso straordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado utili per l’immissione in ruolo.

30Le prove si svolgeranno fra il 15 e il 19 di febbraio, ma resta il problema di quanti, a causa dell’emergenza sanitaria, non potranno parteciparvi. Per questo motivo, l’Anief ha riaperto le procedure di preadesione agli specifici ricorsi per richiedere la predisposizione di prove scritte suppletive in caso di impedimento a partecipare per cause correlate alla malattia o alla normativa sul contenimento del contagio da Sars-COV-2. Marcello Pacifico (Anief): “Impensabile che un docente in quarantena o sottoposto a isolamento fiduciario non possa sottoporsi alle prove scritte del Concorso Straordinario, chiediamo nuovamente al Ministero dell’Istruzione di prevedere una procedura corretta che predisponga già prove suppletive per chi è vittima del contagio”. Riaperte, intanto, le procedure di preadesione gratuita allo specifico ricorso Anief.

L’Anief, giovane sindacato che da sempre si batte per la tutela dei lavoratori della scuola, ha riaperto le procedure di preadesione al ricorso per rivendicare la predisposizione di prove suppletive per il concorso straordinario della scuola secondaria in caso di impossibilità a partecipare a quelle previste per la metà di febbraio a causa della pandemia. Indispensabile inviare alle amministrazioni competenti prima della data della prova scritta di proprio interesse la specifica Istanza/Diffida per poter, in caso di mancata risposta o diniego, proporre ricorso. Quanti effettueranno la preadesione al ricorso riceveranno successivamente tutte le informazioni utili e le istruzioni per l’effettiva proposizione del ricorso. L’elenco delle sedi d’esame che si svolgeranno a metà febbraio, intanto, sarà comunicato dagli Uffici Scolastici Regionali responsabili della procedura almeno quindici giorni prima della data di svolgimento delle prove stesse nei rispettivi Albi e sui siti Internet.”Continuiamo a sostenere che non è questa la strada per far accedere i precari alla loro giusta immissione in ruolo – conclude il presidente Anief – ma non permetteremo che li si privi della possibilità di partecipare a questo concorso perché vittime della pandemia. Quanti non potranno presentarsi alle prove a causa del Covid saranno tutelati dal nostro sindacato in tribunale”.

Per scaricare l’Istanza/Diffida predisposta da Anief, clicca qui.

Per ulteriori informazioni e preaderire gratuitamente al ricorso, clicca qui.

Stampa