Concorso straordinario per il ruolo secondaria: si ha diritto ad una sola abilitazione

Stampa

Il Ministero dell’Istruzione ha ritenuto di non poter accogliere la proposta del CSPI di estendere alla procedura concorsuale straordinaria per il ruolo, la tabella di corrispondenza dei titoli di abilitazione di cui all’allegato D del Bando per il concorso ordinario secondaria.

Ricostruiamo brevemente la vicenda, dal Bando per il concorso straordinario per il ruolo secondaria al parere del Consiglio superiore della pubblica istruzione, quindi le modifiche ed integrazioni definitive del M.I.

Cosa recita il bando del 28 aprile 2020 per il concorso straordinario immissione in ruolo

Il Decreto n. 510 del 28 aprile 2020 corrispondente al Bando per la procedura straordinaria, per titoli ed esami, per l’immissione in ruolo di personale docente della scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune e di sostegno, all’articolo 15 comma 7:

“Successivamente alla redazione della graduatoria di merito, la commissione procede, altresì, per i posti comuni, alla compilazione di un elenco non graduato dei soggetti che hanno conseguito nella prova scritta il punteggio non inferiore a 56 punti su 80 e che a seguito della valutazione dei titoli non rientrano nel contingente previsto. Detti soggetti possono accedere alle procedure di acquisizione del titolo di abilitazione, da disciplinarsi con successivo decreto del Ministro ai sensi dell’art. 1, comma 13 del Decreto Legge. Il conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento non dà diritto ad essere assunti alle dipendenze dello Stato.”

Quindi si può partecipare al concorso straordinario per il ruolo per una sola classe di concorso (più sostegno) e ci si può abilitare per una sola classe di concorso.

Il parere del CSPI: “possibilità di abilitazione per ambiti orizzontali”

Il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione, in data 6 luglio 2020, ha espresso il Parere, non vincolante, sullo schema di decreto inerente la “Procedura straordinaria per titoli ed esami per l’immissione in ruolo di personale docente della scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune e di sostegno”.

Ecco la parte che ci interessa:

“Tenuto conto che il programma della prova concorsuale straordinaria coincide con quello del concorso ordinario, si propone di riconoscere anche in questo caso l’abilitazione per ambiti orizzontali come previsto dall’allegato D del Concorso ordinario”.

Cosa significa abilitazione per ambiti orizzontali

Ambiti orizzontali è una locuzione che sta ad indicare classi di concorso appartenenti allo stesso grado. Il Consiglio superiore della pubblica istruzione proponeva di riconoscere l’abilitazione per ambiti orizzontali, cosa che è prevista nell’allegato D del Concorso ordinario per titoli ed esami finalizzato al reclutamento del personale docente della scuola Secondaria​​​​​​​.

Allegato D Concorso ordinario

I docenti partecipanti al Concorso ordinario hanno la possibilità di conseguire l’abilitazione per ambiti orizzontali; un docente che conseguirà l’abilitazione per la classe di concorso A-11, automaticamente acquisirà l’abilitazione anche per A-12; e ciò vale per tutte le diciture presenti nella colonna a sinistra le quali consentiranno orizzontalmente di acquisire le corrispettive abilitazioni poste nella colonna a destra.

La tabella titoli di abilitazione di cui all’allegato D non viene estesa al Concorso straordinario

In premessa nel Decreto n. 783 del 10 luglio 2020, contenente modifiche e integrazioni al decreto 28 aprile 2020, n. 510 (Bando originario concorso straordinario per il ruolo secondaria), il Ministero dell’Istruzione riporta:

“Ritenuto di non poter accogliere la proposta del CSPI di estendere alla procedura straordinaria la tabella di corrispondenza dei titoli di abilitazione di cui all’allegato D al decreto del Ministro dell’istruzione 20 aprile 2020, n. 201, la cui disciplina non può costituire oggetto del presente decreto.”

Concorso straordinario ruolo: NO ambiti orizzontali NO abilitazioni a cascata

I docenti partecipanti dunque alla procedura concorsuale straordinaria non usufruiranno della possibilità di conseguire l’abilitazione per ambiti orizzontali; né tantomeno le abilitazioni “a cascata” – previste dal DM 354/98, per cui se ci si abilitava per la classe A22 (scuola media), l’abilitazione veniva estesa anche ad A12 (secondaria II grado) – escluse non soltanto nel concorso straordinario, ma anche nel concorso ordinario.

Concorso straordinario secondaria per il ruolo: le prove, cosa studiare, i posti [AGGIORNATO]

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico