Concorso straordinario: penalizzato chi non avrà il contratto almeno al 30 giugno. Lettera

WhatsApp
Telegram
ex

inviata da Marilena Vergura –  Concorso straordinario per la scuola secondaria di primo e di secondo grado, mi preme fare un’osservazione, saranno ammessi al concorso straordinario quei docenti in possesso del requisito di 3 anni di insegnamento prestato presso le scuole paritarie e dei docenti con 3 ma anche con 6/7 anni di insegnamento presso le scuole statali.

Entrambe le categorie potranno partecipare al concorso straordinario e tutti gli idonei potranno acquisire l’abilitazione all’insegnamento se titolari di un contratto.

La partecipazione dei docenti con servizio statale, potrà far loro maturare anche il diritto al ruolo qualora risultassero vincitori ma non anche il diritto al conseguimento dell’abilitazione se non sono destinatari di incarico annuale al 30 giugno o al 31 agosto.

Questa possibilità però è data ai docenti con 3 anni di servizio provenienti dalla scuola paritaria i quali sicuramente avranno stipulato contratti al 30 giugno o al 31 agosto.

Negli anni successivi i docenti con il servizio minimo di 3 anni nella scuola pubblica saranno ulteriormente penalizzati, vedranno posizionarsi avanti nelle graduatorie tutti gli abilitati, in particolare i docenti delle paritarie i quali andranno a iscriversi in seconda fascia al prossimo aggiornamento.

In alcune realtà si potrà dire addio all’insegnamento.

Sarebbe il caso che si offrisse a tutti, vincitori e idonei, la possibilità di abilitarsi, a prescindere dal contratto in essere.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito