Concorso straordinario, nuove ordinanze TAR per prove suppletive di candidati che non hanno potuto partecipare causa Covid

Stampa

Concorso straordinario per il ruolo: le prove del bando DD n. 510 del 23 aprile si sono concluse il 19 febbraio, e alcuni USR stanno pubblicando i primi risultati. C’è però ancora da affrontare la problematica relativa alle prove suppletive, disposte ordinanze del TAR Lazio e del Consiglio di Stato per i ricorrenti che non hanno potuto partecipare per motivi legati al Covid.

In particolare le ordinanze n. 01530 2021 e n. 01540 2021 per i ricorrenti  rappresentati e difesi dall’avvocato Domenico Naso fanno riferimento a candidati iscritti alla procedura ma posti in isolamento fiduciario in seguito all’esito positivo del tampone rapido oppure posti in quarantena a causa di contatto con soggetti positivi al Covid, e che dunque non hanno potuto partecipare alla prova concorsuale scritta in quanto oggettivamente impossibilitati.

Il Tar ha accolto i ricorsi ed ha ritenuto, pertanto con specifica ordinanza cautelare, come già disposto in analoghi casi (ordinanza sez. III bis n.7199/2020 confermata da CDS ord. n. 7145/2020) che debba essere predisposta una sessione suppletiva quando ci saranno le condizioni di sicurezza sanitaria.

Il Ministero non ha ancora calendarizzato tale sessione.

 

Stampa

Il 28 maggio partecipa alla Tavola rotonda “Memoria e legalità. Giovani e scuola in cammino per non dimenticare”