Concorso straordinario materie scientifiche STEM 2021, graduatorie di merito: non si valutano i titoli

WhatsApp
Telegram

Concorso straordinario 2021 per assumere nelle discipline STEM, formulazione graduatorie di merito: non è prevista la valutazione dei titoli.

Concorso STEM: quali classi di concorso

L’articolo 59, comma 14 e seguenti, del decreto n. 73/2021 (decreto sostegni-bis), prevede lo svolgimento, anche in deroga alla normativa vigente, delle procedure del concorso ordinario della scuola secondaria già bandito con DD n. 499/2021, riguardanti le seguenti classi di concorso:

Possono partecipare al succitato concorso soltanto gli aspiranti che hanno presentato l’istanza di partecipazione entro il 31 luglio 2020 e per le sole classi di concorso relativamente alle quali avevano presentato la domanda di partecipazione.

La procedura concorsuale, infatti, non comporterà la riapertura dei termini per la presentazione delle istanze o la modifica dei requisiti di partecipazione e saranno previste delle modifiche riguardanti le prove e la formulazione delle graduatorie di merito.

Procedura

Il concorso, come già riferito, si svolgerà secondo una procedura più “snella”, che si articola in:

  • prova scritta;
  • prova orale;
  • formulazione graduatoria di merito.

Prova scritta 

La prova scritta, computer-based, ha una durata massima di 100 minuti (fermo restando gli eventuali tempi aggiuntivi per i candidati con disabilità certificata) e si articola in 50 quesiti: 40 sui programmi di cui all’allegato A al DM n. 201/2020 per la singola classe di concorso; 5 sull’Informatica e 5 sulla Lingua inglese. Per la classe di concorso A027 “Matematica e Fisica” i quesiti sui programmi sono 20 di Matematica e 20 di Fisica. Per la classe di concorso A028 “Matematica e scienze” i quesiti sui programmi sono 20 di Matematica e 20 nell’ambito delle Scienze chimiche, fisiche, biologiche e naturali.

Ciascun quesito consiste in una domanda seguita da quattro risposte, delle quali solo una è esatta (l’ordine dei 50 quesiti è somministrato in maniera casuale per ciascun candidato). A ciascuna risposta esatta, zero (0) punti alle risposte non date o errate.

La prova è superata con un punteggio minimo di 70 punti.

Prova orale

Il Decreto n. 73/2021 non indica la modalità di svolgimento della prova orale, tuttavia ne indica il punteggio massimo e quello minimo per superarla. La prova:

  • è valutata al massimo 100 punti
  • è superata con un punteggio minimo di 70 punti

Formulazione graduatorie: no valutazione dei titoli

Le graduatorie di merito verranno formulate sulla base dei punteggi conseguiti dai candidati nella prova scritta e nella prova orale. Non è dunque prevista la valutazione dei titoli, diversamente da quanto accadrà per le procedure ordinarie. 

Le graduatorie, ai fini delle assunzioni per l’a.s. 2021/22, vanno pubblicate entro il 31 luglio 2021, tuttavia le immissioni in ruolo avverranno comunque nel predetto anno scolastico, qualora le graduatorie vengano pubblicate entro il 30 ottobre 2021. Tale data, ricordiamolo, rappresenta il termine ultimo solo per eventuali oggettive ragioni di ritardo.

Evidenziamo infine che saranno inseriti nelle GM soltanto i vincitori di concorso, ossia coloro i quali superano le prove e rientrano nel numero dei posti banditi. Coloro i quali, invece, superano le prove ma non rientrano nel predetto numero otterranno l’abilitazione per la classe di concorso di partecipazione (ciò riguarda coloro i quali hanno potuto presentare la domanda in quanto abilitati per una classe di concorso diversa da quella di partecipazione ovvero in possesso del titolo d’accesso (laurea) più 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.

Decreto legge n. 73 del 25 maggio 2021

NB: il Decreto sostegni-bis, pubblicato in GU, seguirà adesso l’iter parlamentare per la conversione in legge, per cui potrà essere soggetto a delle modifiche.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia. Scopri la nuova promozione natalizia: “Calendario dell’avvento”