Concorso straordinario infanzia e primaria, ammessi con riserva docenti con servizio nelle paritarie

Concorso straordinario infanzia e primaria: 19 insegnanti hanno ottenuto dal TAR della Valle d’Aosta l’ammissione con riserva. Potranno svolgere la prova orale non selettiva ed essere inseriti in graduatoria. 

In Valle d’Aosta bando regionale

Ricordiamo che la Valle d’Aosta ha un bando regionale che, pur seguendo la normativa nazionale, è stato pubblicato con tempi diversi rispetto al DDG n. 1456 del 7 novembre 2018.

Esclusi i docenti con servizio nelle scuole paritarie

Anche il bando della Valle d’Aosta ha incluso, tra i requisiti di partecipazione, oltre al titolo di accesso,  due anni di servizio svolti nella scuola statale tra l’a.s. 2010/11 e l’a.s. 2017/18.

Il bando di concorso – spiega l’avvocato Sacha Bionaz  ad Aostasera.it–  chiedeva fra i requisiti l’aver prestato servizio per almeno due anni negli ultimi otto anni nelle scuole statali o regionali. Questo  requisito escludeva a priori gli insegnanti che hanno prestato servizio nelle scuole paritarie. Abbiamo, quindi, proposto ricorso perché riteniamo che la clausola sia illegittima dal punto di vista costituzionale, in quanto discrimina questi insegnanti“.

L’ammissione al concorso riguarda al momento esclusivamente i 19 ricorrenti, ed è avvenuta con riserva sulla base di due udienze cautelari. L’udienza di merito è fissata per il 10 luglio.

Una decisione, quella dei giudici, che apre un nuovo capitolo della vicenda giudiziaria sul concorso straordinario, in attesa dei pronunciamenti del Consiglio di Stato attesi per il mese di aprile.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia