Concorso straordinario, il PD chiede alla ministra Azzolina di “ripensarci”: “Meglio farlo a ridosso del Natale”

Stampa

Il Partito Democratico chiede una riflessione sulla data in cui svolgere il concorso straordinario per la scuola.

“Farlo ora significa stressare le scuole, che verranno private di molti docenti, i quali andranno a sostenere le prove del concorso. Avremmo preferito farlo a ridosso delle vacanze di Natale; fino alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale ogni ripensamento è possibile, la decisione spetta al ministero dell’Istruzione”.

Lo dice all’ANSA Camilla Sgambato, responsabile scuola del Partito Democratico.

Concorso straordinario, Gissi (Cisl): “Azzolina tira diritto, dimostra alto livello di insensibilità”

Concorso straordinario, Turi (Uil): “Azzolina sta combattendo battaglia personale contro i precari”

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico