Concorso straordinario, il no di Nencini (PSI): negli stadi mille tifosi, ora si mettono insieme 65mila candidati

Stampa

Concorso straordinario ai nastri di partenza. Su Orizzonte scuola tv interviene, in un’intervista curata dal giornalista Andrea Carlino, il senatore del Partito Socialista, Riccardo Nencini, presidente della Commissione Cultura al Senato

“Nella scorsa primavera votai contro la fiducia al decreto scuola, essendo contrario a quella impostazione, nel tempo ho mantenuto quella posizione e oggi la rafforzo. Se negli stadi con 50/60 mila posti all’aria aperta diamo la possibilità di accesso a mille tifosi, mi chiedo come si possa tenere un concorso”.

“Mettere assieme 60/65mila persone, in più spazi ma comunque con un affollamento non secondario, porta sicuramente qualche preoccupazione”, aggiunge il senatore.

“Dico no a questo concorso anche perché ci sono delle questioni non risolte, per esempio quella riguardante i docenti che hanno contratto il virus a scuola e non possono tenere il concorso”, conclude.

L’intervista 

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia