Concorso straordinario. Ho 160 giorni di servizio e non posso partecipare. E’ giusto? Lettera

ipsef

item-thumbnail

Inviato da Daniela Guerrieri – Gentilissimi,
vi pongo una riflessione mia ma che riguarda tanti altri che si trovano nella mia stessa situazione.

Sono laureata in Scienze della Formazione Primaria e in Scienze dell’Educazione. Ho inoltre conseguito un Master Universitario in Comunicazione e Relazioni interpersonali. Ho lavorato come educatrice per 12 anni e lo scorso anno ho svolto circa 160 giorni di servizio come insegnante presso le scuole primarie.

Non riesco a capire perché a chi ha meno titoli ma solo 20 giorni di servizio in più di me, viene data la possibilità di partecipare al probabile nuovo concorso straordinario e a me e quelli nella mia stessa situazione invece non viene permesso. A questo proposito ho anche scritto alla segreteria del Ministro dell’Istruzione ma non ho ricevuto risposta. Secondo voi è giusto tutto questo? Inoltre da tanto si attende il concorso ordinario ma questo viene ripetutamente rinviato.

Io trovo giusto che chi ha l’abilitazione e un po’ di esperienza venga facilitato per il ruolo ma deve essere offerta la stessa facilitazione anche a quelli che si trovano nella mia situazione.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione