Concorso straordinario, Gissi (Cisl): “Azzolina tira diritto, dimostra alto livello di insensibilità”

Stampa

“E’ una situazione molto complicata”.”Dall’informativa data stamane ai sindacati, “emerge  l’interesse del ministero di andare avanti, come annunciato,con  obiettivi fissati in tempi normali, considerando la condizione attuale come fosse ordinaria. Le problematiche a cui ancora si assiste in questi giorni nelle scuole ci mette in condizioni di valutare  l’altissimo livello di insensibilità che vediamo realizzato con questi proclami”.

Lo ha affermato la segretario generale della Cisl Scuola, Maddalena Gissi sottolineando come tra le questioni irrisolte vi sia  ad esempio “quella riguardante il personale precario che ha fatto  domanda per partecipare al concorso, e’ nelle graduatorie e sta insegnando: come fa a spostarsi per il concorso? Si lascia la cattedra scoperta?”.

Sul fronte sicurezza inoltre, secondo Gissi, occorre “capire come  saranno organizzati i laboratori in cui si svolgeranno le prove, il distanziamento e le misure anticontagio, chi certificherà le presenze e che soluzioni adottare in caso di candidati in quarantena, se c’e’ la possibilità di turnazione successiva”. E ancora, subito dopo il  concorso straordinario si procederà al concorso ordinario che “ha  avuto 500 mila domande di partecipazione, e necessiterà di un esercito di commissari”.

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa