Concorso straordinario, Fratelli d’Italia contro Bianchi: “Ministro scollegato dalla realtà. Docenti non paghino inefficienza dello Stato”

Stampa

”Ma come fa un Ministro ad essere cosi scollegato dalla realtà? Quello della Scuola, Bianchi, continua a fare solo proclami annunciando che ‘Dal prossimo anno i concorsi saranno annuali, ed entreranno giovani preparati’, decantando ancora, in piena emergenza sanitaria, l’efficienza dei concorsi”.

Lo dichiarano i deputati di Fratelli d’Italia Carmela Bucalo e Paola Frassinetti, rispettivamente responsabili del dipartimento Scuola e Istruzione.

“Il Ministro ignora – continuano – che ci sono docenti vincitori del concorso straordinario 2020, che, dopo tanti sacrifici, rischiano il ruolo. A causa di una gestione deficitaria da parte degli uffici territoriali del ministero dell’Istruzione, alcune regioni come la Toscana, Lazio, Abruzzo, Umbria e Marche per alcune classi di concorso
non hanno ancora pubblicato la relativa graduatoria di merito, causando non solo un grave danno come la mancata immissione in ruolo, ma anche una grossa disparità sull’intero territorio nazionale , visto che, per le stesse classi di concorso, in altre regioni stanno già procedendo alle assegnazioni delle cattedre”.

“Tutto questo è inaccettabile. Il Ministero deve intervenire urgentemente e prevedere una proroga delle assunzioni. Non è possibile che a pagare l’inefficienza dello Stato siano sempre i docenti. Avvisate l’ignaro Bianchi”, concludono i deputati di Fdi.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione