Concorso straordinario, dal 14 maggio al 20 maggio le prove suppletive. CALENDARIO per classe di concorso

Stampa

Il Ministero dell’Istruzione, con la nota n.12547 del 23 aprile, a firma del direttore generale, Filippo Serra, ha dato ulteriori indicazioni in merito all’espletamento delle prove scritte per il concorso straordinario su posto comune e sostegno. Il calendario per classe di concorso è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

IL CALENDARIO DAL 14 al 20 MAGGIO 2021

NOTA MINISTERO [PDF]

La tempistica per lo svolgimento delle prove suppletive seguirà il seguente calendario:

  • 23 aprile 2021: pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’avviso con il quale si fa presente che nei siti istituzionali del Ministero dell’istruzione e degli USR è pubblicato il calendario delle prove scritte suppletive, con espresso riferimento alle sole procedure concorsuali cui appartengono i destinatari dei provvedimenti giurisdizionali favorevoli ai ricorrenti, noti all’Amministrazione alla data del 22 aprile 2021;
  • a decorrere dal 24 aprile 2021: pubblicazione sui siti istituzionali degli Uffici Scolastici Regionali dell’abbinamento dei candidati alle aule sedi di esame, garantendo il rispetto dei termini previsti dall’articolo 5, comma 1, del decreto dipartimentale n. 510/2020
  • a decorrere dal 14 maggio 2021: svolgimento delle prove scritte suppletive.

Analogamente a quanto avvenuto per le prove scritte già espletate, i candidati che abbiano presentato domanda per le regioni, per le quali è disposta l’aggregazione territoriale delle prove, espleteranno le prove suppletive nella regione individuata quale responsabile della procedura concorsuale.

Si precisa che non avranno titolo a svolgere le prove suppletive i candidati appartenenti a classi di concorso non calendarizzate o che concorrono per regioni diverse da quelle per le quali è previsto lo svolgimento della prova.

Potranno, invece, partecipare alle prove suppletive i candidati che, appartenendo alle procedure concorsuali delle regioni per le quali è stato previsto lo svolgimento delle prove suppletive, pur non essendo presenti negli elenchi pubblicati dagli Uffici Scolastici regionali, siano in possesso di una pronuncia giurisdizionale che ne riconosca il diritto alla partecipazione.

A tal fine, per ogni prova suppletiva di competenza, l’Ufficio scolastico regionale dovrà prevedere l’attivazione di apposite postazioni di riserva da utilizzare in caso di necessità.

Stante il numero ridotto degli aventi titolo a partecipare alle prove suppletive per ogni regione/classe di concorso, gli Uffici scolastici avranno cura di porre in essere idonee modalità organizzative atte a garantire la tutela dell’anonimato nel caso in cui alla sessione di esame si presenti un solo candidato.

Ai fini dello svolgimento delle prove suppletive valgono le istruzioni operative già emanate in occasione dello svolgimento delle prove scritte.

Con successiva comunicazione sarà reso noto il protocollo di sicurezza da adottare per lo svolgimento delle prove

L’avviso in Gazzetta Ufficiale

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur