Concorso straordinario, MODELLO autocertificazione Ministero per prova scritta e indicazioni per tampone

WhatsApp
Telegram

Concorso straordinario per il ruolo di cui al DD n. 510 del 23 aprile 2020 e DD n. 8 luglio 2020: il Ministero, pur in attesa di ricevere il verbale del CTS per stabilire con esattezza il protocollo di sicurezza, con nota 10 febbraio 2021 ha comunicato agli USR le prime indicazioni per lo svolgimento delle prove in sicurezza.

Le prove si svolgeranno tra il 15 e il 19 febbraio. Ad essere ricalendarizzate sono le classi di concorso che non avevano potuto svolgere la prova a causa dell’emergenza sanitaria. Ad oggi non è stato comunicato nulla per quanto riguarda le prove suppletive per candidati in possesso di ordinanza cautelare che li ammette alla prova scritta non svolta per cause legate al Covid.

Protocollo di sicurezza

Fermo restando che potranno ancora essere diramate nuove indicazioni, e che il consiglio rimane quello di monitorare costantemente sito Ministero e USR, con nota del 10 febbraio il Ministero ha fornito una risposta chiara alla necessità o meno di presentare l’esito del tampone antigenico rapido o molecolare, effettuato in data non antecedente a 48 ore dalla data di svolgimento delle prove.

La risposta era molto attesa in conseguenza del protocollo diffuso dalla Funzione Pubblica già il 3 febbraio scorso in relazione alla ripresa delle procedure concorsuali, in cui appunto si poneva come necessario l’esito del tampone.

Forniamo ai nostri lettori il MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE messo a disposizione dal Ministero.

Nell’autodichiarazione si dichiara sotto la propria responsabilità

DICHIARA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITÀ

• di aver preso visione delle misure di sicurezza e tutela della salute pubblicate dal Ministero dell’Istruzione sul proprio sito web al link https://www.miur.gov.it/web/guest/procedura- straordinaria-per-immissione-in-ruolo-scuola-secondaria e di adottare, durante la prova concorsuale, tutte le misure di contenimento necessarie alla prevenzione del contagio da COVID-19;
• di non essere soggetto a periodo di isolamento o quarantena obbligatoria secondo le prescrizioni governative vigenti;
• di non essere a conoscenza di essere positivo al COVID- 19;
• di non avere o avere avuto sintomi riconducibili al COVID-19 nei 14 giorni precedenti;
• di essere stato positivo sintomatico al COVID-19 e di aver osservato un periodo di isolamento di almeno 10 giorni dalla comparsa dei sintomi (non considerando anosmia e ageusia/disgeusia che possono avere prolungata persistenza nel tempo) accompagnato da un test molecolare con riscontro negativo, eseguito dopo almeno 3 giorni senza sintomi;
• di essere stato positivo asintomatico al COVID-19 e di aver osservato un periodo di isolamento di almeno 10 giorni dalla comparsa della positività, al termine del quale risulti eseguito un test molecolare con risultato negativo.
• di NON provenire da un’area ad alto livello di classificazione del rischio, ai sensi dell’articolo 3 del DPCM 14 gennaio 2021;
• di provenire da un’area ad alto livello di classificazione del rischio ai sensi dell’articolo 3 del DPCM 14 gennaio 2021 e di avere effettuato, secondo l’allegato referto, test antigenico rapido / molecolare [barrare quanto non in interesse], mediante tampone oro-rino-faringeo presso una struttura pubblica / privata accreditata / autorizzata [barrare quanto non in interesse], in data non antecedente alle 48 ore dalla data odierna;

Nel caso di contatti stretti con persone positive al COVID-19:

• di aver osservato un periodo di quarantena obbligatoria di 14 giorni dall’ultima esposizione al caso;
• di aver osservato un periodo di quarantena di 10 giorni dall’ultima esposizione con un test antigenico o molecolare negativo, effettuato il decimo giorno.
La presente autodichiarazione viene rilasciata quale misura di prevenzione correlata con l’emergenza pandemica del COVID-19.

Il modello di autocertificazione fornito dal Ministero

Concorso straordinario, tampone negativo per partecipare? Ecco risposta Ministero e note USR. AGGIORNATO

L’ultimo avviso del Ministero

Avviso PDF

Ai fini del contenimento massimo delle situazioni di rischio, in attesa di fornire eventuali ulteriori indicazioni, si prevede la necessità precauzionale, per i candidati che si spostino dalle aree classificate a livello di rischio alto di cui all’articolo 3 del DPCM del 14 gennaio 2021 (c.d. zone rosse)verso altra sede concorsuale o che ivi svolgano le prove, di presentare all’atto dell’ingresso nell’area concorsuale un referto relativo ad un test antigenico rapido o molecolare, effettuato mediante tampone oro/rino-faringeo presso una struttura pubblica o privata accreditata/autorizzata in data non antecedente a 48 ore dalla data di svolgimento delle prove. Tutti gli altri candidati si presenteranno il giorno della prova muniti di autocertificazione sottoscritta, sotto la propria personale responsabilità, che attesti la non provenienza da c.d. “zona rossa”.

LA NOTA del 10 febbraio

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito