Concorso straordinario, cosa deve fare chi ha svolto la prova ma non è in regola con la ricevuta del versamento

Stampa

Concorso straordinario per il ruolo: numerose prove sono già state svolte. In attesa di sapere se le successive potranno ancora svolgersi o si dovrà attuare uno slittamento in ragione della curva epidemiologica, rispondiamo ad un quesito che interessa coloro che hanno già partecipato al concorso, ma per i quali sono stati rilevati “difetti” nella ricevuta di versamento.

Le mail in redazione

Ho svolto oggi il concorso straordinario docenti ed è stata rilevata la mancanza della classe di concorso nella causale di versamento prodotta dal MIUR tramite PagoPa il 22 luglio. A parte un generico contatti l’ufficio regionale, non ho capito come posso sanare la situazione, né quanto tempo ho per farlo! Voi potete dirmi cosa fare? Ci tengo a precisare che in 5 su 11 hanno avuto questo problema

Contattare l’ufficio Scolastico

“Contatti l’ufficio Scolastico” è il massimo che può dire il comitato di vigilanza o la commissione presente durante l’espletamento della prova sia perché non è loro compito fornire istruzioni più dettagliate su questo argomento, sia perché a questo si limita la nota di istruzioni emanata dal Ministero il 1° ottobre scorso.

Rivediamola insieme

Documento di riconoscimento in corso di validità,  codice fiscale, autocertificazione stato salute e ricevuta di versamento del contributo di segreteria sono i documenti da esibire al momento delle operazioni di riconoscimento Le istruzioni

Più in dettaglio, nella nota del 1° ottobre il Ministero scrive

“In mancanza della ricevuta di versamento, o in caso di mancata indicazione della causale di pagamento nella ricevuta, il candidato dovrà regolarizzare la propria posizione nei giorni
immediatamente successivi alla prova scritta presso l’Ufficio Scolastico Regionale.

Ove sia accertato che il candidato abbia effettuato il pagamento dei diritti di segreteria solamente per alcune, e non per tutte, le procedure per le quali ha chiesto di partecipare, il candidato sosterrà la prova con riserva di effettuare il pagamento nei giorni immediatamente successivi e di regolarizzare la propria posizione presso l’Ufficio Scolastico Regionale”

Dunque, è il Ministero stesso a dire “contattate l’ufficio scolastico regionale”

Come fare

Purtroppo in pochi USR è possibile reperire un indirizzo email dedicato. In mancanza, contattare gli uffici per apprendere il percorso stabilito per questo adempimento. Il nostro suggerimento è quello di interessare della vicenda anche i sindacati del territorio perché facciano da tramite presso l’ufficio scolastico preposto.

Altrimenti un adempimento di qualche minuto rischia di diventare un’odissea.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia