Concorso straordinario: come visionare la prova dei colleghi promossi. Criteri

WhatsApp
Telegram

Concorso straordinario di cui al DD n. 510 del 23 aprile 2020 e DD n. 783 dell’08 luglio 2020. Dopo la pubblicazione dei primi risultati, c’è da gestire anche la delusione e il diritto ad avere una spiegazione da parte dei candidati che sono stati giudicati non idonei dalla Commissione. Per non idonei si intende che i candidati non hanno raggiunto neanche il punteggio minimo di 56/80, ritenuto sufficiente per partecipare al percorso di abilitazione qualora non si rientri nel numero dei posti a bando. 

Come visionare la prova dei colleghi promossi?

Una indicazione proviene dalla Commissione A041 Scienze e tecnologie informatiche in Friuli Venezia Giulia.

Ecco cosa dice la Commissione

“Conclusi i lavori di correzione delle prove scritte e di valutazione dei titoli, la Commissione è oggi riunita per definire i criteri per l’accesso ai documenti amministrativi nel seno della procedura selettiva di cui al DM 510/2020 e s.m.i. per la classe di concorso A041.

La Commissione, dopo ampia discussione, delibera all’unanimità di definire il seguente criterio: relativamente alle istanze aventi ad oggetto elaborati altrui, ferma la fedele osservanza delle disposizioni regolatri ci della materia, la Commissione s’impegna a ostenderne un campione significativo comunque non superiore alle cinque unità di quelli giudicati idonei al superamento della prova.

Ragioni di economia e speditezza dell’azione amministrativa interesse “pari rango”, da tenere in debita considerazione non sembrerebbero, infatti, giustificare ostensioni su più vasta scala e ricomprendenti, perlomeno in assenza di specifiche ragioni, elaborati valutati inidonei al superamento della prova medesima.”

Questi criteri naturalmente non potranno essere considerati validi per tutte le classi di concorso, ma sono un esempio.

Concorso straordinario per il ruolo, risultati prova scritta. AGGIORNATO con Friuli Venezia Giulia

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito