Concorso straordinario, come conseguiranno l’abilitazione i docenti che non hanno avuto supplenza nel 2020/21

Stampa

Abilitazione per i docenti vincitori del concorso straordinario di cui al DD n. 510 del 23 aprile 2020, ossia per tutti coloro che hanno superato la prova scritta con almeno 56/80: il Ministero ha diramato un parere che permette di considerare valido il titolo, a determinate condizioni. 

Ad oggi possono essere considerati in possesso di abilitazione per la specifica classe di concorso per la quale è stato vinto il concorso i docenti

  • inseriti nelle graduatorie e con
  • contratto a tempo indeterminato o supplenza almeno al 30 giugno nell’anno scolastico 2020/21.

La nota del Ministero

Inevitabilmente potranno esserci docenti che rimarranno esclusi dal provvedimento.

Come conseguiranno l’abilitazione i docenti che non hanno avuto supplenza almeno al 30 giugno nell’anno scolastico 2020/21

Alcuni di loro saranno sicuramente assunti in ruolo nell’anno scolastico 2021/22, pertanto l’abilitazione sarà conferita in base al contratto a tempo indeterminato.

Altri docenti, che non rientreranno nelle condizioni della nota del 22 luglio né saranno assunti in ruolo, dovranno attendere di essere destinatari di una supplenza almeno al 30 giugno per poter completare il processo di abilitazione.

Docenti che hanno superato il concorso sia per sostegno che posto comune: pur accettando il ruolo su posto di sostegno, dovranno poter essere considerati abilitati per posto comune in considerazione dell’incarico a tempo indeterminato.

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”