Concorso straordinario, Bucalo (FdI): prova scritta senza risposta chiusa non premia meritocrazia, docenti hanno diritto ad assunzione

Stampa

comunicato – Concorsi scuola: Bucalo (FdI), ennesima retromarcia della Azzolina per salvare la poltrona.

Ancora una volta i fatti danno ragione a Fratelli d’Italia. Assistiamo all’ennesima retromarcia per salvare la poltrona del ministro Azzolina e con lei di tutto il M5S. I concorsi per i precari della scuola che sarebbero stati, secondo il responsabile del Dicastero all’Istruzione, espletati entro settembre, sembra che siano stati spostati e soprattutto cambiati nel loro svolgimento.

Però anche in questo caso maggioranza e ministro hanno fatto i conti senza l’oste: una prova scritta, senza quiz a risposta chiusa, non premia la meritocrazia, ma costringe docenti che già hanno una consolidata esperienza all’ennesima umiliazione e soprattutto a sobbarcarsi spese e oneri extra, senza alcuna certezza.

Qua non stiamo parlando di sanatorie edilizie, ma di persone che hanno studiato gran parte della loro vita, che continuano a fare enormi sacrifici, magari lontano dagli affetti familiari con uno stipendio inadeguato, a cui lo Stato è chiamato a riconoscere un diritto.-

Stampa

Eurosofia, scopri un modo nuovo e creativo per approcciarti all’arte: “Il metodo del diario visivo” ideato da Federica Ciribì