Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Concorso straordinario bis vinto: quali vantaggi a concludere anche ordinario 2020 per la stessa classe di concorso

WhatsApp
Telegram

I docenti assunti da concorso ordinario sono assunti direttamente in ruolo, diversamente da chi è nominato dal concorso straordinario bis. Conviene non proseguire la procedura ordinaria in corso, in quanto assunti dalla procedura straordinaria?

Quesito

Un nostro lettore scrive:

Sono risultato vincitore di uno dei posti messi a bando nello straordinario bis e sono ancora in attesa di essere convocato per la prova orale del concorso ordinario, avendo superato la prova scritta. Ci sono buoni motivi per sostenere la prova orale oppure è preferibile non concorrere, visto che presumibilmente avrò già il contratto per l’anno di prova? Quali vantaggi e svantaggi possono derivare dalla partecipazione? In caso di vittoria, avrei maggiori possibilità di scelta della provincia?

Ecco le graduatorie del concorso straordinario bis pubblicate al 18 agosto 2022Qui gli avvisi USR per le assunzioni (scelta provincia e scelta sede)

Modalità assunzione

Concorso ordinario

I docenti assunti dalle GM del concorso ordinario, com’è noto, ottengono subito un contratto a tempo indeterminato e sono sottoposti al periodo di formazione e prova che, in caso di valutazione negativa, può essere ripetuto (per una sola volta). Non appena superato il predetto periodo di prova, gli interessati sono confermati in ruolo.

Concorso straordinario-bis

I docenti vincitori del concorso straordinario- bis,  una volta superata la procedura concorsuale, ai fini dell’assunzione in ruolo, devono seguire i seguenti step (riportiamo tutte le fasi, concorso compreso):

  • concorso consistente in prova disciplinare (prova orale) e valutazione dei titoli;
  • redazione graduatorie di merito, formate in base ai punteggi ottenuti nella prova disciplinare e nella valutazione dei titoli e comprendente i soli vincitori di concorso;
  • assunzione a tempo determinato nell’a.s. 2022/23;
  • svolgimento nel 2022/23 di un percorso di formazione universitario con prova conclusiva;
  • svolgimento, nel corso della durata del contratto a tempo determinato a.s. 2022/23, del percorso annuale di formazione iniziale e prova di cui all’articolo 13 del D.lgs. n. 59/2017;
  • assunzione a tempo indeterminato, previo superamento della prova finale del percorso di formazione universitario e previa valutazione positiva del percorso annuale di formazione iniziale e prova, con decorrenza giuridica ed economica dal 1° settembre 2023 o, se successiva, dalla data di inizio del servizio, nella medesima scuola di assunzione a tempo determinato;
  • conseguimento dell’abilitazione all’atto della conferma in ruolo.

Dunque, per i vincitori del concorso straordinario bis la definitiva immissione in ruolo avverrà nell’a.s. 2023/24, previo superamento della prova finale del percorso di formazione universitario e previa valutazione positiva del percorso annuale di formazione iniziale e prova.

Risposta al quesito

Il nostro lettore chiede se sia conveniente o meno proseguire la procedura ordinaria, avendo vinto il concorso straordinario bis, e se ci sono eventuali vantaggi nella scelta della provincia.

Rispondiamo affermando che:

  • la procedura ordinaria dà ai vincitori la garanzia dell’assunzione a tempo indeterminato, mentre l’assunzione dalle GM del concorso straordinario – bis non dà garanzia immediata per il ruolo, che potrebbe venir meno in caso di mancato superamento della prova finale del percorso di formazione universitario;
  • quanto all’eventuale vantaggio nella scelta della provincia, presumendo che i due concorsi siano stati svolti nella medesima regione, per lo straordinario bis i posti sono già accantonati a livello provinciale, per cui non c’è una precedenza nella scelta della provincia per gli aspiranti del concorso ordinario.

In definitiva, avendo superato lo scritto, proseguire con la prova orale non può che avere dei vantaggi per il nostro lettore, ossia garantirsi l’eventuale assunzione in ruolo e poter ottenere una provincia più gradita (esempio: assunzione dal concorso straordinario nella provincia X; convocazione da ordinario e disponibilità della provincia Y più gradita all’aspirante e per la quale potrebbe optare).

Il conseguimento dell’abilitazione

Inoltre il superamento del concorso ordinario garantisce l’abilitazione per la classe di concorso in oggetto, mentre con il concorso straordinario bis si consegue alla conferma in ruolo e quindi solo se tutto l’iter si conclude positivamente , come previsto dal Decreto Ministeriale n. 108 del 28 aprile 2022
“All’atto della conferma in ruolo i docenti assunti conseguono l’abilitazione per la relativa classe di concorso, qualora ne siano privi”

I 12 punti per la graduatoria interna di istituto

Il nostro lettore deve, avendone la possibilità, anche proiettarsi negli adempimenti e nelle problematiche dei docenti di ruolo.

Ogni anno, ai fini della costituzione degli organici, i docenti di ruolo vengono chiamati a compilare la GRADUATORIA INTERNA DI ISTITUTO per l’individuazione degli eventuali docenti sovrannumerari.

Ai sensi del punto A – sezione A3 – della tabella A di valutazione dei titoli ai fini dei trasferimenti a domanda e d’ufficio del personale docente ed educativo, il punteggio previsto per il superamento di un concorso ordinario per esami e titoli, per l’accesso al ruolo di appartenenza o a ruoli di livello pari o superiore,  è il seguente:

  • punti 12 sia per la mobilità che per le graduatorie interne di istituto.

Si valuta un solo concorso. 

Quindi il superamento del concorso ordinario attribuisce ai docenti 12 punti sia per la graduatoria interna di istituto, sia per una eventuale domanda di mobilità, punti che invece non si acquisiscono con il concorso straordinario bis.

Quindi si può essere assunti in ruolo da concorso straordinario bis e avere i 12 punti grazie al superamento del concorso ordinario, mentre se ci si ferma allo straordinario secondo l’attuale normativa i 12 punti non spettano.

Al momento possono sembrare problematiche ancora remote e per tanti docenti magari saranno ininfluenti anche nel tempo perchè non si troveranno mai in posizione “scomoda” nelle graduatorie interne di istituto, ma per tanti altri potrebbero rappresentare l’ancora di salvezza per continuare a lavorare nella scuola scelta.

Concorso straordinario bis: tanti candidati devono ancora svolgere prova, altri sono già in graduatoria, le assunzioni. SPECIALE

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur