Concorso straordinario bis: percorso da 5 CFU costerà max 150 euro e inizierà a gennaio 2023. NOVITA’ USR Lazio

WhatsApp
Telegram

Concorso straordinario bis: mentre proseguono le assunzioni dalle graduatorie che man mano vengono pubblicate (orientativamente la data ultima per poter accedere al percorso di anno di prova + formazione) potrebbe essere il 30 novembre, si pensa anche al percorso universitario da 5 CFU e 40 ore previsto dall’art.18 del D.M. n. 108 del 28.04.2022, con annessa prova conclusiva. I docenti interessati infatti sono stati assunti a tempo determinato per l’anno scolastico 2022/23 e seguiranno adesso i percorsi per l’abilitazione e l’assunzione a tempo indeterminato dal 2023/24.

Uno dei primi USR a fornire indicazioni in merito al percorso di formazione e prova conclusiva di cui all’art.18 del D.M. n. 108 del 28.04.2022 riservato al personale docente della scuola secondaria di primo e di secondo grado su posto comune, ai sensi dell’articolo 59, comma 9-bis, del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73 è l’USR Lazio, con l’AVVISO del 26 ottobre 2022

“Le Università della Regione Lazio aderenti al Comitato Regionale di Coordinamento delle Università del Lazio (CRUL), che si ringraziano per la disponibilità assicurata, hanno comunicato che si faranno carico dello svolgimento del Percorso di formazione e prova conclusiva di cui all’art.18 del D.M. n. 108 del 28.04.2022, riservato al personale docente della scuola secondaria di primo e di secondo grado su posto comune, ai sensi dell’articolo 59, comma 9-bis, del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73.

I singoli Atenei aderenti al CRUL che attiveranno tali percorsi renderanno al più presto pubblici nei loro siti tempi e modalità di svolgimento degli stessi. Gli stessi, comunque, non avranno avvio prima del mese di gennaio 2023 e si concluderanno come previsto dalla norma non oltre il 15 giugno 2023.

Si anticipa altresì che gli Atenei in questione, in accordo con l’Ufficio scolastico regionale per il Lazio, prevederanno un costo massimo di iscrizione (tasse incluse) che non supererà i 150,00 euro per ciascun/a docente che vi prenderà parte.”

Quindi

  1. per il Lazio si conoscono già le Università che proporranno l’offerta formativa
  2. il percorso si svilupperà nel periodo gennaio – 15 giugno 2023
  3. il percorso avrà un costo massimo di 150 euro

Si attendono adesso le disposizioni delle altre Università, che probabilmente non saranno dissimili per tempi di erogazione e costi.

Come si svolge il percorso di formazione

Il percorso di formazione universitario si svolge nel corso dell’a.s. 2022/23, ossia l’anno di assunzione a tempo determinato, e assolve alle finalità di svolgere un confronto tra le competenze dell’aspirante e quelle del profilo professionale proprio del docente.

Il profilo predetto è riferito a cinque dimensioni o aree della professionalità:

  1. culturale-disciplinare
  2. metodologico-didattica
  3. organizzativa
  4. istituzionale-sociale
  5. formativo-professionale

Come si articola 

Il percorso è attivato dalle Università e si articola in 40 ore di attività formative che equivalgono a 5 crediti formativi universitari (CFU).

Le 40 ore di attività sono organizzate in tre aree tematiche relative alle summenzionate aree della professionalità:

  1. formazione sulle dimensioni culturale-disciplinare, metodologico-didattica e formativo-professionale (3 CFU – MPED/03 Didattica e Pedagogia Speciale)
  2. formazione sulle dimensioni organizzativa e istituzionale-sociale (1 CFU – SPS/07 – Sociologia Generale)
  3. elaborazione di un bilancio delle competenze e di un conseguente progetto di sviluppo individuale (1 CFU – MPED/04 Pedagogia Sperimentale)

Prova conclusiva 

La prova conclusiva del corso consiste in un esame orale che verifica le competenze acquisite.

Nello specifico, la valutazione finale, effettuata tramite il suddetto esame, è volta a verificare:

  • la padronanza dei contenuti
  • l’utilizzo di appropriate definizioni e riferimenti teorici
  • la chiarezza dell’esposizione
  • il dominio del linguaggio specialistico

L’esame è superato dai candidati che conseguono una valutazione positiva.

A seguito del superamento dell’esame è rilasciato un certificato di frequenza che riporta i crediti formativi universitari (CFU) conseguiti e i relativi settori scientifico disciplinari (SSD).

Nel DM 108/2022, come si evince da quanto detto sopra, non è prevista un valutazione con attribuzione di un voto ma viene rilasciato un certificato di frequenza.

Mancato superamento prova conclusiva 

Il mancato superamento della prova conclusiva comporta la decadenza dalla procedura, per cui il contratto non può essere trasformato a tempo indeterminato. Il servizio prestato viene valutato quale incarico a tempo determinato.

Cosa devono fare i candidati

Una volta superata la prova, i candidati devono dichiarare, ai sensi del DPR 445/2000, il positivo superamento del percorso formativo.

Spetta a ciascun USR responsabile della procedura concorsuale comunicare sul proprio sito istituzionale la data entro la quale gli aspiranti devono produrre la summenzionata dichiarazione.

Quando si conclude

Il percorso formativo si conclude entro il 15 giugno 2023.

Anno di prova e formazione

Contemporaneamente i docenti, seppure assunti a tempo determinato nel 2022/23, seguono l’anno di prova e formazione

Anno di prova docenti neoassunti: 180 giorni di servizio di cui 120 di attività didattiche. 50 ore di formazione. Test finale [LO SPECIALE + VIDEO GUIDA]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur