Concorso Straordinario Bis: nessuna pace per i precari. Lettera

WhatsApp
Telegram

inviata da Carlo Andreoli – A poche settimana dall’avvio del concorso straordinario bis 2022, che dovrà concludersi entro il fine luglio, ancora non si conoscono i calendari di convocazione o addirittura la commissione esaminatrice.

Ma la cosa peggiore e più vergognosa è la modalità di esame ancora sconosciuta, si sa soltanto che verterà in una prova orale…ma come strutturata?! Una lezione ipotizzata?! Un unità didattica?! Un interrogazione nozionistica come un esame universitario?! NULLA. Ennesimo concorso in stile salto nel vuoto!

Come se non bastasse, alcuni fortunati candidati (che risultano minori dei posti messi a bando) potranno addirittura andare al concorso anche in costume da bagno, “pinne fucile ed occhiali” visto che saranno comunque vincitori, ed altri invece, non sanno neanche da dove studiare e cosa preparare in vista dell’ennesimo concorso truffa.

I precari della scuola (proprio loro che portano avanti la scuola da anni ed in qualsiasi situazione e che arricchiscono sempre le casse tra quote di concorsi e corsi di formazione) sempre danneggiati senza alcun motivo da chi governa. E i sindacati in queste occasioni spariscono nel nulla (proprio come il concorso abilitativo). Tanti concorsi banditi in soli due anni (tra pandemia, dad e quant’altro) e tutti diversi tra di loro prova di un sistema che non funziona e che continua a speculare sui precari e soprattutto sugli studenti.

Ci si domanda: se tutti i precari compatti non si presentassero alla prima convocazione a settembre…cosa farebbe la scuola?!

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur