Concorso straordinario bis infanzia e primaria, non è giusto né accettabile. Lettera

Stampa
ex

Inviato da Pina Ciurlia – Sono una insegnante di scuola dell’infanzia ormai in pensione ma ricordo che  ai miei tempi si facevano delle supplenze che non ti davano il diritto automaticamente di entrare in ruolo ma si doveva superare un regolare concorso

Concordo quindi con lo scrivente dell’articolo in oggetto: non è giusto ne’ accettabile che un politico possa pensare di agevolare delle persone che nel corso degli anni passati hanno fatto i loro comodi (perché così è stato) e adesso si vedano preferiti a chi in questi anni ha studiato nell’intento di entrare nella scuola con la migliore preparazione possibile.

Onorevole Pittoni non mi faccia convenire con chi non vi ha dato fiducia per mandarvi al governo…

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur